Standard & Poor's cala la scure sulle banche italiane

L'agenzia statunitense ha declassato il rating di 34 banche, tra cui UniCredit e Intesa Sanpaolo.

CONDIVIDI
Standard & Poor's ha tagliato il rating di 34 banche italiane. Si tratta di una diretta conseguenza dell'analoga misura adottata nei confronti del rating sovrano dell'Italia lo scorso 13 gennaio. Per quanto riguarda i principali gruppi l'agenzia statunitense ha declassato UniCredit (IT0000064854), Intesa Sanpaolo (IT0000072618) e Mediobanca (IT0000062957) da "A" a "BBB+", UBI Banca (IT0003487029) da "A-" a "BBB+", Banca MPS (IT0001334587) da "BBB+" a "BBB" e Banco Popolare (IT0004231566) da "BBB-" a "BBB". Standard & Poor's indica in una nota di attendersi una debole redditività delle banche italiane nei prossimi anni. Standard & Poor's crede inoltre che la vulnerabilità dell'Italia a rischi finanziari esterni possa comportare una significativa riduzione della capacità delle banche di rifinanziare il loro debito.
logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Team XTB. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro