Terna aumenta l’utile nel 2010 del 31,8%, il dividendo sale a 21 centesimi

Un laptop mostra un grafico

Terna (IT0003242622) ha annunciato oggi di aver aumentato nel 2010 i ricavi del 14,3% a €1,58 miliardi e l’utile netto del 31,8% a €466,7 milioni. Terna indica in una nota di aver beneficiato lo scorso anno soprattutto del maggiore corrispettivo per l’utilizzo della rete (pari a +120,7 milioni di euro) sostanzialmente per effetto del meccanismo di revisione tariffara della Capogruppo, nonché del consolidamento degli effetti dell’ampliamento del perimetro attribuibile a TELAT (inclusa l’acquisizione di Retrasm). L’Ebitda di Terna si è attestato a €1,174 miliardi, con un incremento del 17,1% rispetto al dato del 2009. L’Ebitda margin è passato dal 72,2% (70,2% senza tener conto degli effetti del rilascio del Fondo sconto energia) del 2009 al 73,9% del 2010. Il Consiglio di Amministrazione di Terna proporrà all’Assemblea degli azionisti l’approvazione di un aumento del dividendo ordinario complessivo per l’intero esercizio 2010 del 10,5% rispetto al 2009 a €0,21 per azione.

Rimani aggiornato con guide e iniziative esclusive per gli iscritti!

Telegram

Migliori Broker Trading

Deposito minimo 50$
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Social Trading
* Avviso di rischio
Deposito minimo 100€
Servizio clienti Multi-Lingua
App Premiata AvaTradeGo
Trading Criptovalute 24/7 e oltre 1250 Asset
* Avviso di rischio
Deposito minimo 100 AUD
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
* Avviso di rischio
Deposito minimo 100$
Licenza: FKTK
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari
* Avviso di rischio

Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.

Le ultime news su Borse Europee

Copia dai migliori traders

Trading senza commissioni

Trading senza commissioni

Avviso di rischio - Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.