UBS: Gruebel getta la spugna dopo frode trader

Il gruppo svizzero sarà guidato ad interim da Sergio Ermotti.

CONDIVIDI
UBS (CH0024899483) ha comunicato oggi che il suo amministratore delegato Oswald Gruebel ha deciso di dimettersi dal suo incarico. Il gruppo svizzero indica in una nota che Gruebel ritiene che sia suo dovere assumere la responsabilità del recente episodio di transazioni di negoziazione non autorizzate. Sergio Ermotti assumerà il ruolo di amministratore delegato ad interim con effetto immediato. Il Consiglio di amministrazione di UBS ha già avviato il processo di valutazione interno ed esterno per identificare un successore permanente al ruolo di amministratore delegato.
UBS aveva annunciato circa dieci giorni fa di aver registrato una perdita di più di $2 miliardi a causa di transazioni di negoziazione non autorizzate del suo trader Kweku Adoboli. Quest'ultimo è ora accusato nel Regno Unito di frode per abuso di fiducia. Dopo lo scandalo Gruebel aveva indicato di doversi assumere la responsabilità del danno. Nella nota pubblicata oggi il Consiglio di amministrazione di UBS afferma che fornirà il suo massimo supporto alle indagini indipendenti relative alla vicenda e assicurerà altresì che siano adottate misure di accompagnamento al fine di impedire che simili incidenti possano ripetersi in futuro.

Hodly
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
iqOption