UBS: L'utile netto cala nel terzo trimestre del 39%

Gli analisti avevano previsto un calo decisamente maggiore.

CONDIVIDI
UBS (CH0024899483) ha annunciato oggi che nel terzo trimestre di quest'anno il suo utile netto è calato del 39% a CHF 1,02 miliardi. Gli analisti avevano previsto CHF 320 milioni. La banca svizzera indica in una nota che il risultato è ascrivibile soprattutto alla perdita da negoziazione per CHF 1,85 miliardi relativa all'operazione di negoziazione non autorizzata, alla riduzione dei ricavi in Investment Bank e a spese totali di ristrutturazione per CHF 387 milioni, in parte controbilanciati da plusvalenze sul credito proprio per CHF 1,76 miliardi e da una plusvalenza di CHF 722 milioni sulla vendita di investimenti connessi a titoli del Tesoro. Nelle divisioni di wealth management la raccolta netta ha ammontato lo scorso trimestre a CHF 7,8 miliardi. Il coefficiente patrimoniale Tier 1 BRI è salito dal 18,1% di fine giugno al 18,4% del 30 settembre 2011. UBS osserva che a causa delle incerte prospettive riguardo la crescita economica globale le condizioni di mercato e l'attività di negoziazione presentano scarse possibilità di miglioramento sostanziale e possono creare così un rallentamento nella crescita dei ricavi e della raccolta netta.

Hodly
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
iqOption