UE in lieve recessione, lenta ripresa nella seconda metà del 2012

La Commissione Europea prevede che il PIL della zona euro calerà quest'anno dello 0,3%.

CONDIVIDI
La Commissione Europea ha pubblicato oggi le sue nuove stime di crescita per il periodo 2012-2013. Bruxelles si attende per quest'anno una lieve recessione. Nel secondo semestre dovrebbe iniziare una lenta ripresa. Il PIL della zona euro dovrebbe calare nel 2012 dello 0,3% e crescere nel 2013 dell'1%. Un po' migliori sono le previsioni per l'intera UE, 0,0% per il 2012 e +1,3% per il 2013. Olli Rehn, il Commissario europeo agli Affari economici e monetari, avverte che anche se una ripresa è in vista, la situazione economica rimane fragile, con delle forti divergenze tra i Paesi membri. Le previsioni per il mercato del lavoro restano pessimiste. La Commissione Europea prevede per quest'anno un calo degli occupati dello 0,5% e una variazione nulla nel 2013 (0,0%). Il tasso di disoccupazione toccherà quest'anno il livello record dell'11% e resterà elevato nel 2013. L'inflazione dovrebbe scendere gradualmente. La Commissione Europea prevede per la zona euro un aumento del 2,4% nel 2012 e dell'1,8% nel 2013. Nell'intera UE l'inflazione dovrebbe aumentare quest'anno del 2% ed il prossimo dell'1,9%.

Hodly
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
iqOption