UniCredit: Aumento di capitale da 7,5 miliardi, nessun dividendo nel 2011

La prima banca italiana punta a raggiungere nel 2015 un utile netto di €6,5 miliardi.

CONDIVIDI
UniCredit (IT0000064854) ha presentato oggi il suo piano strategico 2010-2015. La prima banca italiana punta a raggiungere nel 2015 un utile netto di €6,5 miliardi e un rendimento sul capitale tangibile (ROTE) di circa il 12%. UniCredit indica che il suo piano strategico prevede quattro pilastri ben definiti: struttura dello stato patrimoniale, semplificazione e gestione dei costi, rifocalizzazione del business e rilancio in Italia. Allo scopo di rafforzare il suo stato patrimoniale UniCredit ha annunciato un aumento di capitale con diritto di opzione fino a un massimo di €7,5 miliardi, da sottoporre all'approvazione dell'assemblea straordinaria dei coci in data 15 dicembre. UniCredit non pagherà inoltre per il 2011 alcun dividendo e cederà delle ulteriori attività non strategiche. UniCredit prevede che il Common Equity Tier 1 sarà superiore al 9% già nel 2012, incorporando anche gli impatti di Basilea 3, e maggiore del 10% nel 2015. UniCredit sarà oltre a ciò da subito conforme alle richieste EBA, con un Core Tier 1 pro-forma del 9,3% a partire da settembre 2011 (ipotizzando la totale sottoscrizione dell'aumento di capitale). Per migliorare la sua efficienza in Italia UniCredit taglierà circa 5.200 posti di lavoro tra il settembre 2011 e il 2015. Il Consiglio di Amministrazione di UniCredit ha infine deliberato di proporre all'approvazione dell'assemblea straordinaria, un raggruppamento di azioni ordinarie e di risparmio basato sul rapporto di 1 nuova azione ordinaria o di risparmio ogni 10 azioni ordinarie o di risparmio esistenti.
logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Team XTB. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro