UniCredit: L'utile netto cala nel 2010 del 22,2% a 1,32 miliardi

Nel solo quarto trimestre l'utile della banca italiana si è attestato a €321 milioni.

CONDIVIDI
UniCredit (IT0000064854) ha annunciato oggi che nel 2010 il suo utile netto è calato del 22,2% a €1,32 miliardi. La banca italiana indica in una nota che nel 2009 aveva beneficiato di un contesto di tassi più favorevole e di un maggiore contributo dei proventi da negoziazione al margine di intermediazione. Nel solo quarto trimestre l'utile di UniCredit si è attestato a €321 milioni, in modesta flessione da €334 milioni del terzo trimestre. L'andamento trimestrale dei risultati di UniCredit si è contraddistinto per la tenuta del margine di intermediazione (+0,9% da trimestre a trimestre), il contenimento dei costi (-4,0% da trimestre a trimestre) e rettifiche su crediti in moderata crescita. Il Core Tier 1 ratio si è attestato a fine dicembre 2010 a 8,58%, con un decremento da trimestre a trimestre di 3 punti base. Il Consiglio di Amministrazione di UniCredit proporrrà alla prossima assemblea ordinaria la distribuzione di dividendi a favore dei soci, nella misura di €3 centesimi per azione ordinaria e €4,5 centesimi per azione di risparmio.
Apri un conto demo GRATUITO e illimitato su IQOption
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro