Vivendi taglia stime 2011 a causa dell'aumento delle imposte

CONDIVIDI
Vivendi (FR0000127771) ha annunciato oggi di aver aumentato nei primi nove mesi del 2011 i ricavi dello 0,8% a €21 miliardi e l'utile netto adjusted del 13,8% a €2,5 miliardi. Gli analisti avevano previsto in media ricavi di €21 miliardi ed un utile netto adjusted di €2,4 miliardi. Il conglomerato francese ha beneficiato della solida performance della sua divisione dei videogiochi e delle sue attività nelle telecomunicazioni in Brasile. In un'intervista concessa al quoditidiano le "Figaro" e pubblicata oggi Jean-Bernard Lévy, il numero uno di Vivendi, spiega che il gruppo non sta ancora risentendo della crisi. Vivendi ha però tagliato le sue stime per il 2011 a causa dell'aumento delle imposte. Vivendi prevede ora un utile netto adjusted superiore a €2,85 miliardi. In precedenza Vivendi aveva previsto un utile netto adjusted superiore a €3 miliardi.

Hodly
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
iqOption