Borse dell'Europa dell'Est: Brillano Mosca e Varsavia

CONDIVIDI
Credit Suisse First Boston continua ad essere scettica sul settore bancario italiano. Gli esperti della banca d'affari hanno indicato soprattutto i deboli presupposti macroeconomici nel Bel Paese. I titoli bancari italiani non dovrebbero ricevere perciò nel breve termine impulsi positivi. Eventuali acquisizioni e fusioni dovrebbero inoltre venir effettuate piuttosto per motivi politici che con lo scopo della creazione di plusvalore per gli azionisti. Credit Suisse First Boston ha tagliato per questi motivi leggermente le sue stime sull'utile per azione delle banche italiane per il 2005 e il 2006 e ridotto il target price per alcuni titoli. Il rating su Sanpaolo-IMI (IT0001269361) e UniCredito Italiano (IT0000064854) è stato confermato a "Neutral". Downgrade invece su Banca Intesa (ISIN: IT0000072618), da "Neutral" ad "Underperform". Il possibile successo della ristrutturazione della banca milanese sarebbe già scontato nel suo titolo.
Banca Intesa è al momento stabile a €3,56.
logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Team XTB. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro