Generali, l’utile netto vola nel 2013, il dividendo sale a 0,45 euro

Generali (IT0000062072) ha annunciato oggi che nel 2013 il suo utile netto si è attestato a €1,92 miliardi, in forte crescita rispetto ai €94 milioni del 2012. Il gruppo assicurativo indica che il risultato è stato ottenuto interamente grazie alle performance operative ed è stato il migliore degli ultimi 6 anni.

Il risultato operativo è aumentato del 5,3% a €4,21 miliardi. Nel segmento vita l’utile operativo è cresciuto del 4,3% a €2,65 miliardi, in quello danni del 3,5% a €1,62 miliardi e in quello finanziario del 18,4% a €483 milioni.

I premi sono rimasti stabili a €66 miliardi. Nel segmento vita la produzione è aumentata dello 0,2% a €45,11 miliardi. Nel segmento danni i premi sono scesi dello 0,6% a €20,94 miliardi.

Il Combined Ratio è migliorato ulteriormente a 95,6% (-0,2 p.p.) nonostante gli impatti catastrofali abbiano pesato per 2,3 punti percentuali (1,5 p.p. nel 2012).

Generali osserva di aver fatto dei significativi progressi rispetto ai target al 2015. Il RoE operativo è cresciuto di 80 punti base a 12,1%, in linea con il target al 2015 di un RoE operativo superiore al 13%. L’indice di Solvency I ha raggiunto a fine febbraio circa 150%, in linea con il target 2015 di circa 160% (141% nel 2013).

Le ottime performance del business e la strategia del gruppo di puntare su prodotti vita a minor assorbimento di capitale hanno permesso di aumentare significativamente il Net Free Surplus a €2,1 miliardi, superando già il target 2015 (>€2 miliardi).

Il debito è stato ridotto di €500 milioni con un miglioramento di 80 punti base del Debt Leverage Ratio a 39,6% (target 2015 <35%).

Outlook e dividendo

Per il 2014 il Generali prevede, seppure in un contesto macroeconomico ancora incerto, un ulteriore miglioramento del risultato operativo e dell’utile netto, in linea con il piano strategico triennale.

Il dividendo per azione che sarà proposto alla prossima assemblea degli azionisti è di €0,45, più che raddoppiato rispetto all’anno precedente (€0,20 per azione).

Migliori Broker Trading Forex Cfd Regolamentati

1
eToro
Deposito minimo
50$
Il nostro punteggio
10
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Social Trading
2
Capex.com
Deposito minimo
100$
Il nostro punteggio
9
Piattaforma di proprietà e MetaTrader 5
Licenza: CySEC
Strumenti Intregrati
3
FP Markets
Deposito minimo
100 AUD
Il nostro punteggio
9
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
4
AvaTRade
Deposito minimo
100€
Il nostro punteggio
9
Servizio clienti Multi-Lingua
App Premiata AvaTradeGo
Trading Criptovalute 24/7 e oltre 1250 Asset

I CFD sono strumenti complessi e presentano un alto rischio di perdere denaro a causa della leva finanziaria. Dovresti considerare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

Le ultime news su Borsa Italiana

Inizia a fare trade con Avatrade X

Avviso di rischio - Il 67-77% di conti di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.