Bankitalia: Il debito pubblico sale a gennaio di 20,5 miliardi

Il debito pubblico italiano è salito a gennaio, rispetto a dicembre, di €20,5 miliardi a €2.089,5 miliardi. È quanto risulta dal supplemento al bollettino statistico della Banca d’Italia dedicato alla finanza pubblica.

Via Nazionale indica che l’incremento è stato dovuto essenzialmente all’aumento (€20,3 miliardi) delle disponibilità liquide del Tesoro, pari a fine gennaio a €57,9 miliardi (€68,1 a gennaio del 2013). Nel dettaglio il debito delle Amministrazioni centrali è aumentato di €18,9 miliardi, quello delle Amministrazioni locali di €1,5 miliardi e quello degli Enti di previdenza è rimasto sostanzialmente invariato.

Le entrate tributarie si sono attestate a gennaio a €31 miliardi, in linea col valore registrato nello stesso mese del 2013 (€30,8 miliardi).

Migliori Broker Trading

1
eToro
Deposito minimo
50$
Il nostro punteggio
10
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Social Trading
2
AvaTRade
Deposito minimo
100€
Il nostro punteggio
9
Servizio clienti Multi-Lingua
App Premiata AvaTradeGo
Trading Criptovalute 24/7 e oltre 1250 Asset
3
FP Markets
Deposito minimo
100 AUD
Il nostro punteggio
9
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
4
Dukascopy
Deposito minimo
100$
Il nostro punteggio
9
Licenza: FKTK
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari

I CFD sono strumenti complessi e presentano un alto rischio di perdere denaro a causa della leva finanziaria. Dovresti considerare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

Le ultime news su Borsa Italiana

Copia dai migliori traders

Avviso di rischio - Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.