Crisi: Confindustria vede nero. La ripresa non è ancora cominciata

crisi-confindustria-vede-nero.-la-ripresa-non-e-ancora-cominciata
Per Confindustria l'Italia resta in crisi. © Shutterstock

Il Centro Studi di Confindustria si attende per il 2014 un Pil piatto. Qualche segnale positivo dall'occupazione.

CONDIVIDI

Confindustria vede nero per l'economia italiana. Secondo Viale dell'Astronomia l'Italia resterebbe in crisi e la ripresa non sarebbe nemmeno cominciata.

"L'Italia era in crisi prima della crisi e continua a esserlo. Gli ultimi dati confermano le stime del Centro studi Confindustria di dinamica piatta del Pil nel 2014", afferma il Centro Studi Confindustria (CsC) nella sua ultima Congiungura Flash.

Gli esperti esortano ad agire sul credito, sulla competitività e sugli investimenti pubblici affinchè la situazione possa migliorare almeno nel 2015.

Il CsC vede qualche segnale positivo per l'occupazione. "Appare essersi arrestato il deterioramento del mercato del lavoro italiano, al di là delle fluttuazioni mensili", si legge nella Congiuntura flash. Il CsC osserva che "il numero di persone occupate in Italia è rimasto pressochè stabile nei primi due mesi dell'anno e ha oscillato nei tre successivi: +91mila unità in marzo, -87mila in aprile e +52mila in maggio. Il tasso di disoccupazione in maggio si è attestato al 12,6%, sui livelli dell'autunno scorso".

logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Team XTB. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro