Crisi: L'Italia resta in deflazione

crisi-litalia-resta-in-deflazione
L'Italia resta in deflazione. © Shutterstock

L'indice NIC è calato anche a settembre dello 0,1%. Su base mensile l'inflazione è scesa dello 0,3%.

CONDIVIDI

L'Istat ha annunciato oggi che in base alle sue stime preliminari l'inflazione (indice NIC) è calata in Italia a settembre da anno ad anno dello 0,1%. Anche ad agosto il NIC era calato dello 0,1%. Si era trattato del primo calo su base annua dal settembre 1959.

L'Istat spiega che la dinamica dell'indice generale è principalmente dovuta al fatto che l'accentuarsi della riduzione tendenziale dei prezzi dei neni energetici non regolamentati (-2,8%, da -1,2% di agosto) è bilanciata dalla riduzione dell'ampiezza del calo dei prezzi degli alimentari non lavorati (-0,9%, da -1,8% del mese precedente).

L'inflazione di fondo, al netto degli alimentari freschi e dei beni energetici, è stabile a +0,5%; al netto dei soli beni energetici, scende a +0,3% (da +0,4% di agosto).

Su base mensile l'inflazione è scesa dello 0,3% contro il +0,2% registrato nel mese precedente.

I prezzi dei beni alimentari, per la cura della casa e della persona ( il cosiddetto "carrello della spesa") sono aumentati dello 0,1% su base mensile e rimasti invariati su base annua (da -0,2% di agosto).

L'indice armonizzato dei prezzi al consumo (IPCA), quello considerato dall'UE per le sue statistiche, è aumentato a settembre dell'1,8% su base mensile e diminuito dello 0,2% su base annua (lo stesso valore di agosto).

logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Team XTB. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro