Eni, utile adjusted terzo trimestre +2,5%, sopra attese

eni-utile-adjusted-terzo-trimestre-25-sopra-attese
Il cane a sei zampe, il logo di Eni. ©360b - Shutterstock

Eni ha beneficiato della flessione del tax rate consolidato di 5 punti percentuali. L'utile operativo adjusted è calato dell'11,8%.

Eni (IT0003132476) ha comunicato oggi che nel terzo trimestre del 2014 il suo utile netto adjusted è aumentato del 2,5% a €1,17 miliardi. Gli analisti avevano previsto €896 milioni. Eni osserva che il peggioramento della performance operativa e i minori risultati conseguiti dalle imprese valutate con il metodo del patrimonio netto sono stati più che compensati dalla flessione del tax rate consolidato di 5 punti percentuali.

🚀 Rendimento fino al 19% annuo? Investimenti in Prestiti: ottieni rendite passive con NIBBLE FINANCE👍 Investimenti a partire da 10 € ✅ Scegli una strategia di investimento in base alle tue preferenze in termini di redditività e rischio… Scopri di più >>

🚀 Rendimento fino al 19% annuo? Investimenti in Prestiti: ottieni rendite passive con NIBBLE FINANCE👍 Investimenti a partire da 10 € Scegli una strategia di investimento in base alle tue preferenze in termini di redditività e rischio… Scopri di più >>

L'utile operativo adjusted è calato dell'11,8% a €3,03 miliardi. A pesare è stata la flessione dei prezzi del petrolio (-7,7% per il riferimento Brent) e del gas.

Il cash flow operativo si è attestato a €3,98 miliardi, il più elevato tra gli analoghi periodi negli ultimi 5 anni.

La produzione di idrocarburi di Eni ha ammontato a 1,576 milioni di boe/giorno, sostanzialmente invariata rispetto al terzo trimestre 2013. Nel confronto su base omogenea, con esclusione cioè del disinvestimento degli asset in Siberia (circa 30 mila boe/giorno), a parità di prezzi di riferimento nei contratti di production sharing e al netto dei fattori geopolitici, la produzione è scesa del 3,5%.

Guardando al futuro  Eni non prevede alcun apprezzabile recupero della domanda, mentre la concorrenza, la liquidità del mercato e l’eccesso di offerta/capacità dovrebbero esercitare una forte pressione sui prezzi/margini delle commodity energetiche.

Per il 2014 il cane a sei zampe si attende che la produzione di idrocarburi resterà invariata rispetto al 2013 al netto della cessione della quota nella joint venture Artic Russia. Al netto della cessione della joint venture in Germania, le vendite di gas sono previste in leggera flessione rispetto al 2013.

©RIPRODUZIONE RISERVATA
Broker Caratteristiche Vantaggi Apri Conto Demo
eToro
  • 100% Azioni - 0 Commissioni
  • Licenza: CySEC - FCA - ASIC
  • Social Trading
Piattaforma N.1 al mondo per il Social Trading Prova Gratis eToro opinioni
Capex.com
  • Piattaforma di proprietà e MetaTrader 5
  • Licenza: CySEC
  • Strumenti Intregrati
Broker pluriregolamentato, piattaforme all'avanguardia Prova Gratis Capex.com opinioni
BDSwiss
  • Licenza: CySEC - BaFin- NFA - FSC - FSA
  • Oltre 250 coppie Forex e CFD su azioni, indici, energie e metalli
  • MetaTrader 4 e 5
Regolamentato con più licenze, MetatTrader 4 e 5. Prova Gratis BDSwiss opinioni
Dukascopy
  • Licenza: FKTK
  • Forex e CFD
  • Deposito minimo: 100 dollari
Conto Demo ECN gratuito - data feed completo Prova Gratis Dukascopy opinioni

I CFD sono strumenti complessi e presentano un alto rischio di perdere denaro a causa della leva finanziaria. Dovresti considerare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

Miglior Broker Consigliato

BDSWISS