Crisi: Moody's vede nero nel futuro dell'Italia

Crisi: Moody's vede nero nel futuro dell'Italia
L'Italia resta in una profonda crisi. © Shutterstock

Secondo Moody's l'Italia rischia un quarto anno di recessione. Per il 2016 prevista crescita tra lo zero e l'1%.

CONDIVIDI

Moody's vede nero per l'Italia. L'agenzia di rating si attende per il 2015 una crescita del Pil tra -0,5% e +0,5%. Ciò significa che per Moody's l'Italia rischia un quarto anno di recessione. E non è tutto. Secondo gli esperti l'economia italiana dovrebbe crescere nel 2016 in un intervallo compreso tra lo zero e l'1%. Alla recessione potrebbe quindi seguire la stagnazione.

Moody's spiega che le riforme economiche del governo italiano sono positive, ma che il loro impatto sarà solo graduale. Nel breve termine la difficile situazione sul mercato del lavoro dovrebbe indebolire i consumi e frenare l'economia. Apri un conto demo GRATUITO e illimitato su IQOption

Moody's prevede per l'Italia un tasso di disoccupazione al 12,5-13,5% nel 2014, al 12,0-13,0% nel 2015 e al 12,0-13,0% nel 2016.

Hodly
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro