Commercio estero extra Ue: L’avanzo sale ai massimi dal 1993

L’Istat ha comunicato oggi che le esportazioni verso  i paesi extra Ue sono calate ad ottobre dell’1,2%.

L’ufficio di statistica indica che la diminuzione congiunturale dell’export  è esclusivamente imputabile al forte decremento dei beni strumentali (-6,4%). Le vendite di tutti gli altri raggruppamenti principali di beni sono in espansione.

Su base annua le esportazioni sono aumentate ad ottobre dello 0,8% grazie ai beni strumentali (+3,9%) e ai prodotti intermedi (+2,5%). Al netto dell’ energia (-11,0%), le esportazioni hanno registrato una crescita pari all’1,6%.

Le importazioni dai Paesi extra Ue sono calate lo scorso mese, rispetto a settembre, dell’1,2%. La flessione congiunturale dell’import è stata determinata dalla forte contrazione dell’energia (-7,1%). Al netto dei prodotti energetici si è registrato infatti una contenuta crescita (+1,5%). A eccezione dei beni strumentali (-1,3%), gli acquisti di beni degli altri comparti sono in crescita, con un incremento sostenuto per i beni di consumo non durevoli (+5,2%).

Su base annua le importazioni sono calate del 7,8%. Il calo è stato causato dalla marcata contrazione degli acquisti di energia (-31,6%). Al netto della componente energetica, gli acquisti dai paesi extra Ue sono in forte espansione (+7,5%).

Ad ottobre 2014 l’avanzo commerciale si è attestato a 4.038 milioni di euro (+2.805 milioni a ottobre 2013), il livello più alto da gennaio 1993. Il surplus nell’interscambio di prodotti non energetici è pari a 6,8 miliardi.

Rimani aggiornato con guide e iniziative esclusive per gli iscritti!

Telegram

Migliori Broker Trading

Deposito minimo 50$
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Social Trading
* Avviso di rischio
Deposito minimo 100€
Servizio clienti Multi-Lingua
App Premiata AvaTradeGo
Trading Criptovalute 24/7 e oltre 1250 Asset
* Avviso di rischio
Deposito minimo 100 AUD
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
* Avviso di rischio
Deposito minimo 100$
Licenza: FKTK
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari
* Avviso di rischio

Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.

Le ultime news su Borsa Italiana Oggi Quotazioni in Tempo Reale Azioni Indici

Copia dai migliori traders

Avviso di rischio - Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.