Borsainside.com

OCSE: L'Italia tornerà a crescere nel 2015, ma il debito salirà ancora

OCSE: L'Italia tornerà a crescere nel 2015, ma il debito salirà ancora
L'Italia dovrebbe tornare a crescere nel 2015. © Shutterstock

L'OCSE ha rivisto le previsioni sul PIL per il 2015 a +0,2%. Per il 2016 l'OCSE prevede una crescita dell'1%.

L'OCSE (Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico) ha confermato di attendersi che il PIL dell'Italia calerà nel 2014 dello 0,4%. Le previsioni per il 2015 sono state invece riviste leggermente al rialzo, da +0,1% a +0,2%. Per il 2016 l'OCSE prevede una crescita dell'1%.




✅ Conosci la rivoluzione del social trading di eToro? Unisciti alla community e condividi le tue strategie di trading. La funzione di 🥇CopyTrader™ ti permette di copiare in maniera automatica le performance del portafoglio dei migliori traders del mondo. Ottieni un conto Demo con 100.000€ di credito virtuale >>

✅ Conosci la rivoluzione del social trading di eToro? Unisciti alla community e condividi le tue strategie di trading. La funzione di 🥇CopyTrader™ ti permette di copiare in maniera automatica le performance del portafoglio dei migliori traders del mondo. Ottieni un conto Demo con 100.000€ di credito virtuale >>

Nel suo nuovo Economic outlook, divulgato oggi, l'OCSE indica che l'economia italiana dovrebbe tornare a crescere entro la metà del 2015 e accelerare leggermente nel 2016. L'istituzione con sede a Parigi giudica positivamente il rinvio del pareggio di bilancio perché, insieme alle riforme e alle politiche monetarie accomodanti, aiuterà a rafforzare l'attività economica.

L'OCSE sottolinea tuttavia che l'elevato debito pubblico rappresenta un elemento di significativa vulnerabilità. Per questo motivo con il graduale miglioramento della crescita economica, il maggiore gettito fiscale dovrebbe essere impiegato interamente nella sua riduzione.

Il rapporto debito/PIL dovrebbe attestarsi quest'anno al 130,6% per salire nel 2015 al 132,8% e nel 2016 al 133,5%. Per quanto riguarda il rapporto deficit/PIL l'OCSE prevede un 3% quest'anno e una calo al 2,8% nel 2015 e al 2,1% nel 2016.

La situazione sul mercato del lavoro dovrebbe migliorare solo lentamente. Il tasso di disoccupazione in Italia dovrebbe salire nel 2014 al 12,4% dal 12,2% del 2013. Nel 2015, invece, dovrebbe scendere al 12,3% e nel 2016 al 12,1%.

©RIPRODUZIONE RISERVATA
Trading senza rischi, fondi virtuali di 100.000 Euro.
Broker Caratteristiche Vantaggi Apri Conto Demo
eToro
  • Licenza: CySEC – FCA – ASIC
  • Social Trading
  • Deposito min: 200 $
Piattaforma N.1 al mondo per il Social Trading Prova Gratis eToro opinioni
AvaTrade
  • Broker con più regolamentazioni
  • Copy trading
  • Segnali di Trading
Trading CFD e con le opzioni vanilla Prova Gratis AvaTrade opinioni
ROInvesting
  • Licenza: CySEC
  • Sponsor A.C. Milan
  • Investi con Paypal
Formazione Trader Prova Gratis ROInvesting opinioni
101Investing
  • Licenza: CySEC
  • Gran numero di valute e criptovalute
  • Deposito min: 100 €
Gran numero di valute e criptovalute Prova Gratis 101Investing opinioni

* Trading in CFD. Il tuo capitale è a rischio.

Miglior Broker Consigliato

etoro
Plus500

Reagisci alla volatilità dei mercati

Il sell-off del mercato globale continua con l'evolversi di una potenziale crisi finanziaria e occasioni di acquisto/entrata sui mercati finanziari.

Non perdere la tua prossima opportunità:

Usa i nostri strumenti e caratteristiche avanzate per acquisire il controllo del tuo conto:

PROVA GRATIS