eToro

Borsa Milano chiude in lieve ribasso, male Telecom, bene i petroliferi

Borsa Milano chiude in lieve ribasso, male Telecom, bene i petroliferi
Piazza Affari ha chiuso in lieve ribasso. © Shutterstock

Il FTSE MIB ha perso lo 0,1% a 20.485,69 punti. Scende Tod's. Bene Mediolanum e Buzzi Unicem.

La Borsa di Milano ha chiuso oggi in lieve ribasso. Il FTSE MIB ha perso lo 0,1% a 20.485,69 punti.




✅ Conosci il social trading di eToro? Con la funzione CopyTrader™ puoi investire copiando in automatico le strategie dei migliori trader del mondo! — Oggi puoi avere un conto Demo GRATUITO con 100.000€ di credito virtuale >>

La seduta è stata volatile. Sul mercato continua ad esserci un'elevata incertezza a causa della situazione della Grecia. Oggi è iniziato da Cipro il tour europeo di Alexis Tsipras per presentare le sue. La Germania continua tuttavia a non essere disposta a fare concessioni. Il governo tedesco ha indicato oggi che non vede alcuna necessità di rivedere il ruolo della troika, come richiesto dal nuovo esecutivo greco.

Il ministro del Tesoro britannico, George Osborne ha avvertito che "lo stallo fra la Grecia e l'Eurozona sta diventando il più grande rischio per l'economia globale".

A frenare Piazza Affari sono stati anche i crescenti timori relativi allo stato di salute dell'economia. L'indice PMI della CFLP (China Federation of Logistics and Purchasing) relativo al settore manifatturiero cinese è sceso a gennaio, per la prima volta da 27 mesi, al di sotto di 50 punti.  L'indice ISM manifatturiero è calato lo scorso mese negli USA ai più bassi livelli da un anno.

Telecom Italia (IT0003497168) ha perso il 2,3%. L'AD Marco Patuano ha dichiarato di ritenere che questo non sia il momento opportuno per attività di fusione o acquisizione in Brasile, dove la società controlla TIM Participacoes (BRTCSLACNPR7).

Tod's (IT0003007728) ha perso l'1%. Goldman Sachs ha declassato il titolo del gruppo impegnato nel settore dell'abbigliamento a "Sell".

Mediolanum (IT0001279501) ha guadagnato l'1,7%. Mediobanca ha alzato il suo rating sul titolo del gruppo impegnato nel risparmio gestito da "Neutral" ad "Outperform".

I petroliferi hanno beneficiato della ripresa del prezzo del petrolio. Saipem (IT0000068525) ha guadagnato il 5,2%, Tenaris (LU0156801721) il 2,7% e Eni (IT0003132476) l'1,3%.

Buzzi Unicem (IT0001347308) ha guadagnato il 3% dopo che Holcim (CH0012214059) e Lafarge (FR0000120537) hanno annunciato di aver avviato negoziazioni esclusive con CRH (IE0001827041) per la vendita di asset per complessivi €6,5 miliardi.

©RIPRODUZIONE RISERVATA
Migliori Peggiori
Saipem +5,2 % Telecom Italia -2,3 %
Yoox +4,7 % Autogrill -1,8 %
Buzzi Unicem +3,0 % Banca Pop Milano -1,7 %
Banca MPS +2,9 % CNH Industrial -1,6 %
Tenaris +2,7 % Luxottica -1,5 %
Broker Caratteristiche Vantaggi Apri Conto Demo
eToro
  • 100% Azioni - 0 Commissioni
  • Licenza: CySEC - FCA - ASIC
  • Social Trading
Piattaforma N.1 al mondo per il Social Trading Prova Gratis eToro opinioni
Capex.com
  • Piattaforma di proprietà e MetaTrader 5
  • Licenza: CySEC
  • Strumenti Intregrati
Broker pluriregolamentato, piattaforme all'avanguardia Prova Gratis Capex.com opinioni
FP Markets
  • 0.0 Spread in pip
  • Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
  • Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
Spread più bassi del settore, a partire da soli 0.0 pip Prova Gratis FP Markets opinioni
AvaTRade
  • Servizio clienti Multi-Lingua
  • App Premiata AvaTradeGo
  • Trading Criptovalute 24/7 e oltre 1250 Asset
Regolamentazione in 7 giurisdizioni e Spread ultra bassi Prova Gratis AvaTRade opinioni

I CFD sono strumenti complessi e presentano un alto rischio di perdere denaro a causa della leva finanziaria. Dovresti considerare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

Miglior Broker Consigliato