Borsainside.com

Istat, inflazione gennaio confermata ai minimi dal 1959

Istat, inflazione gennaio confermata ai minimi dal 1959
L'inflazione è stata lo scorso mese negativa. © Shutterstock

L'indice NIC è calato lo scorso mese dello 0,6%. Su base mensile l'inflazione è calata a gennaio dello 0,4%.

L'Istat ha confermato oggi che l'inflazione (indice NIC) è calata in Italia a gennaio dello 0,6%. (a dicembre la variazione tendenziale era stata nulla). Si tratta del livello più basso dal 1959 quando si registrò un -1,1%.




✅ Conosci la rivoluzione del social trading di eToro? Unisciti alla community e condividi le tue strategie di trading. La funzione di 🥇CopyTrader™ ti permette di copiare in maniera automatica le performance del portafoglio dei migliori traders del mondo. Ottieni un conto Demo con 100.000€ di credito virtuale >>

✅ Conosci la rivoluzione del social trading di eToro? Unisciti alla community e condividi le tue strategie di trading. La funzione di 🥇CopyTrader™ ti permette di copiare in maniera automatica le performance del portafoglio dei migliori traders del mondo. Ottieni un conto Demo con 100.000€ di credito virtuale >>

L'ufficio di statistica spiega che la flessione su base annua dell'indice generale è dovuta in larga misura all'accentuarsi della caduta tendenziale dei prezzi dei Beni energetici, in particolare dei non regolamentati (-14,0%, da -8,0% di dicembre), e al rallentamento della crescita annua dei prezzi dei servizi, con particolare riguardo a quelli relativi ai Trasporti (+0,3%, da +2,0% di dicembre).

L'inflazione di fondo, al netto degli alimentari freschi e dei beni energetici, è salita a +0,3% (da +0,6% del mese precedente); al netto dei soli beni energetici, è scesa a +0,3% (da +0,5% di dicembre).

Su base mensile l'inflazione è calata a gennaio dello 0,4% contro il +0,0% registrato nel mese precedente. Anche questo dato è conforme alla stima preliminare.

I prezzi dei beni alimentari, per la cura della casa e della persona (il cosiddetto "carrello della spesa") sono aumentati dello 0,5% in termini congiunturali e hanno registrato una variazione nulla su anno (dal -0,2% di dicembre).

L'indice armonizzato dei prezzi al consumo (IPCA), quello considerato dall'UE per le sue statistiche, è diminuito del 2,5% su base mensile e registrato una flessione dello 0,5% su base annua (la stima preliminare era -0,4%), più ampia rispetto a dicembre (-0,1%). L'Istat osserva che il calo mensile è in larga parte dovuto ai saldi invernali dell'abbigliamento e calzature, di cui l'indice NIC non tiene conto.

L'indice nazionale dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati (FOI), al netto dei tabacchi, è diminuito dello 0,5% su dicembre e dello 0,7% su gennaio 2014.

IQOption
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA
Broker Caratteristiche Vantaggi Apri Conto Demo
eToro
  • Licenza: CySEC – FCA – ASIC
  • Social Trading
  • Deposito min: 200 $
Piattaforma N.1 al mondo per il Social Trading Prova Gratis eToro opinioni
AvaTrade
  • Broker con più regolamentazioni
  • Copy trading
  • Segnali di Trading
Trading CFD e con le opzioni vanilla Prova Gratis AvaTrade opinioni
ROInvesting
  • Licenza: CySEC
  • Sponsor A.C. Milan
  • Investi con Paypal
Formazione Trader Prova Gratis ROInvesting opinioni
Markets.com
  • Trading CFD con Marketsx
  • Metatrader 4 e 5;
  • Negoziazione di azioni con Marketsi
Ampia scelta di asset e piattaforme Prova Gratis Markets.com opinioni

* Trading in CFD. Il tuo capitale è a rischio.

Miglior Broker Consigliato

etoro
Plus500

Reagisci alla volatilità dei mercati

Il sell-off del mercato globale continua con l'evolversi di una potenziale crisi finanziaria e occasioni di acquisto/entrata sui mercati finanziari.

Non perdere la tua prossima opportunità:

Usa i nostri strumenti e caratteristiche avanzate per acquisire il controllo del tuo conto:

PROVA GRATIS