Sorpresa, le tasse per le imprese sono diminuite!

Le tasse sulle imprese sono calate del 9,9% nel 2014 con un risparmio di €2,6 miliardi. È quanto emerge da un working paper dell’Istat a cura di Antonella Caiumi e Lorenzo Di Biagio.

Lo sgravio fiscale calcolato vale due terzi delle risorse necessarie per abolire la Tasi sulla prima casa (€3,5 miliardi) ed è arrivato con gli interventi sull’Ace, l’Aiuto alla crescita economica, e sull’Irap. Oltre metà delle imprese ha beneficiato di queste misure.

Lo studio ha utilizzato un nuovo modello di microsimulazione basato sulle dichiarazioni fiscali delle imprese per analizzare l’impatto delle recenti riforme della tassazione aziendale. In particolare, è stato analizzato l’effetto di tre misure: il potenziamento dell’Ace che permette di dedurre dalle imposte il rendimento nozionale del capitale, la più ampia deducibilità del costo del lavoro dell’Irap e il nuovo trattamento delle perdite introdotto nel 2011.

I costi per l’erario della deducibilità dell’Irap sono di circa €1,2 miliardi l’anno e portano a un taglio delle tasse del 4,5% per le imprese. L’Ace, invece, a quattro anni dalla sua introduzione, pesa sulle casse dello Stato per €1,4 miliardi (il 60% in più di quanto stimato nel primo anno di applicazione) e comporta un taglio delle tasse per le aziende del 5,4%.

L’Ace, rivela lo studio, è la più efficace per stimolare la crescita e i suoi benefici si manifesteranno a pieno con l’arrivo dalla ripresa, ma già adesso riguardano sia le piccole imprese che le grandi. L’impatto del nuovo trattamento delle perdite è invece ridotto.

A beneficiare della recente riforma della tassazione sono soprattutto le imprese industriali e di medio-grande dimensione, i gruppi di imprese e quelle del Nord Italia. Le realtà di maggiori dimensioni sembrano poter approfittare più facilmente delle opportunità di sconti fiscali legati all’accumulo di capitale o alle assunzioni. Mentre emerge che la pressione fiscale rimane alta per le imprese del commercio e quelle piccole e medie.

Migliori Broker Trading

1
eToro
Deposito minimo
50$
Il nostro punteggio
10
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Social Trading
2
AvaTRade
Deposito minimo
100€
Il nostro punteggio
9
Servizio clienti Multi-Lingua
App Premiata AvaTradeGo
Trading Criptovalute 24/7 e oltre 1250 Asset
3
FP Markets
Deposito minimo
100 AUD
Il nostro punteggio
9
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
4
Dukascopy
Deposito minimo
100$
Il nostro punteggio
9
Licenza: FKTK
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari

I CFD sono strumenti complessi e presentano un alto rischio di perdere denaro a causa della leva finanziaria. Dovresti considerare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

Le ultime news su Borsa Italiana

Inizia a fare trade con Avatrade X

Avviso di rischio - Il 78% di conti di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.