Fiat Chrysler chiude il terzo trimestre in rosso, male il titolo

Fiat Chrysler chiude il terzo trimestre in rosso, male il titolo
Il logo di FCA.

Pesano gli accantonamenti legati ai richiami di vetture e al contesto normativo. FCA ha confermato i target per il 2015.

CONDIVIDI

Fiat Chrysler (NL0010877643) ha annunciato oggi di aver chiuso il terzo trimestre del 2015 in rosso di €299 milioni, a fronte di un utile netto di €188 milioni nello stesso periodo del 2014. A pesare sono stati €602 milioni di accantonamenti legati ai richiami di vetture e al contesto normativo.

L'Ebit adjusted è cresciuto del 35% a circa €1,3 miliardi (+15% a parità di cambi). Il gruppo nato dalla fusione tra Chrysler e Fiat ha beneficiato della forte domanda nell'America settentrionale e della debolezza dell'euro.

FCA ha aumentato lo scorso trimestre i ricavi del 17% a €27,5 miliardi (+6% a parità di tassi di cambio). Le consegne di veicoli sono rimaste sostanzialmente invariate a 1,1 milioni di veicoli.

L'indebitamento netto industriale a fine settembre è pari a €7,8 miliardi, in calo di €0,2 miliardi rispetto al secondo trimestre.

FCA ha confermato di attendersi per il 2015 consegne a livello globale di circa 4,8 milioni di veicoli, ricavi di oltre €110 miliardi, un Ebit adjusted pari o superiore a €4,5 miliardi e un utile netto a €1,0-1,2 miliardi. Il target dell’indebitamento netto industriale è stato rivisto
per tener conto delle transazioni completate in relazione
all’IPO di Ferrari (NL0011509302) ed è ora compreso nel range €6,6 - €7,1 miliardi (da €7,5 - €8,0 miliardi).

Il titolo di FCA scende al momento a Piazza Affari del 2,9%.

logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Team XTB. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro