Eni chiude il terzo trimestre in rosso di 952 milioni

Eni chiude il terzo trimestre in rosso di 952 milioni
Il cane a sei zampe, il logo di Eni.

A pesare sono stati il calo del prezzo del petrolio e la debole performance di Saipem. Sale la produzione.

CONDIVIDI

Eni (IT0003132476) ha comunicato oggi di aver chiuso il terzo trimestre del 2015 in rosso di €952 milioni. Gli analisti avevano previsto un utile netto di €190 milioni. A pesare sono stati il calo del prezzo del petrolio e la debole performance di Saipem (IT0000068525). Su base adjusted la perdita ha ammontato a €257 milioni.

L’utile operativo adjusted, escluso il risultato di Saipem, è calato del 79% a €604. Eni indica che il crollo del prezzo del petrolio è stato attenuato dalla crescita delle produzioni, dalla riduzione dei costi e dal deprezzamento dell’euro rispetto al dollaro (-16%).

La produzione d’idrocarburi del terzo trimestre 2015 è stata di 1,703 milioni di boe/giorno, in aumento dell'8,7%. Escludendo l’effetto prezzo nei Production Sharing Agreement, la produzione registra un incremento del 4,3%.

Eni ha rivisto al rialzo la guidance sulla produzione nel 2015 da oltre il 7% a circa +9%.

logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Team XTB. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro