Banche, via libera a salvataggio istituti in crisi, nessun supporto pubblico

Banche, via libera a salvataggio istituti in crisi, nessun supporto pubblico
Il governo ha approvato il decreto per salvare le banche in crisi. © Shutterstock

Il governo spiega che il provvedimento consente di dare continuità all’attività creditizia.

CONDIVIDI

Il governo italiano ha dato oggi il via libera al salvataggio delle quattro banche in crisi: Cassa di risparmio di Ferrara, Banca delle Marche, Banca popolare dell’Etruria e del Lazio e Cassa di risparmio della Provincia di Chieti. “Il provvedimento consente di dare continuità all’attività creditizia – e ai rapporti di lavoro – tutelando pienamente i correntisti”, si legge in una nota. Apri un conto demo GRATUITO e illimitato su IQOption

Palazzo Chigi sottolinea che il decreto legge non prevede alcuna forma di finanziamento o supporto pubblico alle banche in risoluzione o al Fondo nazionale di risoluzione. “Inoltre, in piena conformità con quanto previsto dal d.lgs. 180/2015, i provvedimenti di avvio alla risoluzione non prevedono il ricorso al bail-in”.

Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
iqOption