Piazza Affari positiva a metà giornata, FTSE MIB +0,5%

Piazza Affari positiva a metà giornata, FTSE MIB +0,5%
Piazza Affari sale a metà giornata. © Shutterstock

Spread in calo a 93 punti. Ancora acquisti sul settore del lusso. Scende Telecom.

CONDIVIDI

La Borsa di Milano sale a metà giornata. Il FTSE MIB sale al momento dello 0,5% a 22.820,80 punti. Lo spread tra il BTP e il Bund è in calo a 93 punti base.

I CFD sono strumenti complessi e presentano un elevato rischio di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria.Il 66% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD con questo fornitore. Prima di investire assicurati di comprendere come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

I CFD sono strumenti complessi e presentano un elevato rischio di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria.Il 66% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD con questo fornitore. Prima di investire assicurati di comprendere come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

Piazza Affari continua a beneficiare dell’aspettativa che la BCE allenterà giovedì prossimo ulteriormente la sua politica monetaria.

Il settore del lusso brilla anche oggi grazie alla debolezza dell’euro. Moncler (IT0004965148) guadagna il 3,3% e Salvatore Ferragamo (IT0004712375) il 2,2%.

Bene anche i bancari. Banca Popolare di Milano (IT0000064482) guadagna l'1,7% e Banca Popolare dell'Emilia Romagna (IT0000066123) il 3%.

Snam (IT0003153415) guadagna lo 0,1%. Il gruppo impegnato nel trasporto e dispacciamento di gas ha annunciato l’acquisto da Statoil (NO0010096985) della quota del 20% nella Trans Adriatic Pipeline Ag (Tap).

Telecom Italia (IT0003497168) perde lo 0,4%. Secondo indiscrezioni di stampa la società di consulenza ISS avrebbe consigliato agli azionisti dell’operatore telefonico di votare contro la proposta di Vivendi (FR0000127771) di allargare il consiglio di amministrazione per far posto ai suoi quattro rappresentati.

La debolezza del prezzo del petrolio penalizza i petroliferi. Eni (IT0003132476) perde lo 0,4% e Tenaris (LU0156801721) lo 0,5%.

logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Trader Indipendente. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
+