Eni chiude il quarto trimestre con maxi perdita di 6,89 miliardi

Eni (IT0003132476) ha comunicato oggi di aver chiuso il quarto trimestre del 2015 in rosso di €6,89 miliardi. A pesare sul cane a sei zampe è stato il forte calo del prezzo del petrolio. Su base adjusted la perdita netta ha ammontato a €379 milioni, dall’utile di €250 milioni nel quarto trimestre del 2015. I ricavi sono calati del 38,5% a €13,89 miliardi.

La produzione di idrocarburi è stata nel quarto trimestre di 1,884 milioni di boe/giorno, registrando una crescita del 14,3%.

Eni ha confermato il suo dividendo complessivo a €0,80 per azione. Il gruppo petrolifero ha annunciato di voler ridurre quest’anno le sue spese in conto capitale del 20%.

Migliori Broker Trading

1
eToro
Deposito minimo
50$
Il nostro punteggio
10
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Social Trading
2
AvaTRade
Deposito minimo
100€
Il nostro punteggio
9
Servizio clienti Multi-Lingua
App Premiata AvaTradeGo
Trading Criptovalute 24/7 e oltre 1250 Asset
3
FP Markets
Deposito minimo
100 AUD
Il nostro punteggio
9
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
4
Dukascopy
Deposito minimo
100$
Il nostro punteggio
9
Licenza: FKTK
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari

I CFD sono strumenti complessi e presentano un alto rischio di perdere denaro a causa della leva finanziaria. Dovresti considerare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

Le ultime news su Borsa Italiana

Inizia a fare trade con Avatrade X

Avviso di rischio - Il 67-77% di conti di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.