Crescita, Fitch più prudente per il biennio 2016-17

Crescita, Fitch più prudente per il biennio 2016-17
Fitch ha tagliato le stime di crescita per l'Italia. © Shutterstock

Fitch prevede ora che il PIL italiano crescerà nel 2016 dell'1%.

CONDIVIDI

Fitch è diventata più prudente sulle prospettive di crescita dell’Italia. L’agenzia di rating ha tagliato le stime del PIL a +1% per il 2016 dal +1,3% indicato a dicembre e a +1,3% per il 2017 da +1,5%.

Fitch si attende che il peggioramento delle condizioni economiche esterne continuerà a frenare la ripresa. Gli esperti indicano che nel loro “Global Economic Outlook” che l’economia italiana ha già rallentato fortemente nel corso del 2015, dal +0,4% del primo trimestre dell’anno allo 0,1% del quarto.

Fitch prevede che nel biennio 2016-17 saranno ancora i consumi privati a spingere la crescita, mentre gli investimenti rimarranno contenuti. Il calo dei prezzi del petrolio avrà un impatto positivo sui redditi e le misure espansive della BCE favoriranno le condizioni del credito. L’export sarà però ancora debole. Apri un conto demo GRATUITO e illimitato su IQOption

Secondo Fitch la spesa pubblica potrebbe essere più alta del previsto a causa dei costi legati alla crisi dei rifugiati. Il mercato del lavoro, infine, “sta lentamente migliorando” ma la disoccupazione scenderà “solo gradualmente” per effetto dell’aumento della forza lavoro.

Hodly
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
iqOption