Piazza Affari chiude in forte ribasso zavorrata dalle banche

Piazza Affari chiude in forte ribasso zavorrata dalle banche
Piazza Affari ha chiuso in forte ribasso. © Shutterstock

Il FTSE MIB ha perso il 2% a 18.600,56 punti.

CONDIVIDI

La Borsa di Milano ha chiuso oggi in forte ribasso. Il FTSE MIB ha perso il 2% a 18.600,56 punti. Lo spread tra il BTP e il Bund è salito a 127 punti base.

Piazza Affari ha incrementato le perdite nel finale di seduta a causa del debole andamento di Wall Street.

Le vendite hanno colpito soprattutto i bancari. Banca Popolare di Milano (IT0000064482) ha perso il 3,4%, Banco Popolare (IT0004231566) il 3,8%, UniCredit (IT0000064854) il 5,3%, Intesa Sanpaolo (IT0000072618) il 2,8%, Banca Popolare dell'Emilia Romagna (IT0000066123) il 4%, Banca MPS (IT0001334587) il 2,3%, Mediobanca(IT0000062957) l’1,4% e UBI Banca (IT0003487029) il 3,8%. Secondo indiscrezioni di stampa l’esito dell’aumento di capitale della Banca Popolare di Vicenza sarebbe stato peggiore del previsto con l’inoptato superiore al 10%.

CNH Industrial (NL0010545661) ha guadagnato l’1,7%. Il costruttore di veicoli commerciali ha chiuso il primo trimestre in rosso ma confermato i target per il 2016. Apri un conto demo GRATUITO e illimitato su IQOption

Luxottica (IT0001479374) ha guadagnato lo 0,9%. Il presidente, Leonardo Del Vecchio, ha confermato che i risultati del leader del settore dell'occhialeria cresceranno anche nel 2016.

Migliori Peggiori
CNH Industrial +1,7 % UniCredit -5,3 %
Luxottica +0,9 % STMicroelectronics -4,5 %
Moncler +0,7 % Fiat Chrysler -4,3 %
Terna +0,3 % Banca Pop Em Rom -4,0 %
Snam +0,2 % Saipem -3,9 %
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
iqOption