Piazza Affari chiude negativa, pesa stop a quotazione Pop Vicenza

Piazza Affari chiude negativa, pesa stop a quotazione Pop Vicenza
Piazza Affari ha chiuso negativa. © Shutterstock

Il FTSE MIB ha perso l’1% a 18.420,22 punti. Nuova pioggia di vendite sulle banche.

CONDIVIDI

La Borsa di Milano ha chiuso anche oggi in netto ribasso. Il FTSE MIB ha perso l’1% a 18.420,22 punti. Lo spread tra il BTP e il Bund è sceso a 126 punti base.

La seduta è stata volatile. Dopo aver azzerato le sue iniziali perdite Piazza Affari si è di nuovo indebolita nel finale.

A pesare è stata la decisione di Borsa Italiana di non ammettere alla quotazione la Banca Popolare Vicenza. L'aumento di capitale dell’istituto vicentino si è concluso con la sottoscrizione del 7,66% a €0,10 per azione da parte di 6.683 richiedenti. Il fondo Atlante sottoscriverà tutte le altre azioni non collocate. Borsa Italiana ha di conseguenza comunicato che ha deciso di “non disporre l'inizio delle negoziazioni della banca", poiché in base ai risultati dell'offerta globale "non sussistono i presupposti per garantire il regolare funzionamento del mercato".

La notizia ha incrementato l’incertezza sull’intero settore bancario. Banca Popolare di Milano (IT0000064482) ha perso il 6%, Banco Popolare (IT0004231566) il 7,3%, UniCredit (IT0000064854) il 3,7%, Intesa Sanpaolo (IT0000072618) il 2%, Banca Popolare dell'Emilia Romagna (IT0000066123) il 3,7%, Banca MPS (IT0001334587) il 5,5%, Mediobanca(IT0000062957) il 2,9% e UBI Banca (IT0003487029) il 4,9%.

Quasi tutti i titoli della galassia Agnelli sono stati positivi. Fiat Chrysler (NL0010877643) ha guadagnato il 2,1%, CNH Industrial (NL0010545661) lo 0,8% e Exor (IT0001353140) l’1,9%. Ferrari (NL0011585146) ha perso lo 0,8% nonostante abbia annunciato risultati record per il primo trimestre.

Luxottica (IT0001479374) ha guadagnato il 3,8% dopo aver annunciato venerdì scorso di aver aumentato nel primo trimestre i ricavi del 2,5% (+3,8% a parità di tassi di cambio).

Eni (IT0003132476) ha perso l’1,8%. Société Générale ha tagliato il suo rating sul titolo del cane a sei zampe da “Buy” a “Hold”. Apri un conto demo GRATUITO e illimitato su IQOption

Moncler (IT0004965148) ha guadagnato il 3%. Bryan Garnier ha avviato la copertura sul titolo della società specializzata in abbigliamento invernale con “Buy”.

Migliori Peggiori
Luxottica +3,8 % Banco Popolare -7,3 %
Moncler +3,0 % Banca Pop Milano -6,0 %
Fiat Chrysler +2,1 % Banca MPS -5,5 %
Exor +1,9 % Saipem -5,2 %
Banca Mediolanum +1,3 % UBI Banca -4,9 %
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
iqOption