La Borsa di Milano incrementa le perdite, crolla Telecom

La Borsa di Milano incrementa le perdite, crolla Telecom
La Borsa di Milano ha incrementato i ribassi. © iStockPhoto

Il FTSE MIB perde più del 2% a metà giornata. Forti vendite sul risparmio gestito. Rimbalza Banca MPS.

CONDIVIDI

La Borsa di Milano ha incrementato le perdite. Il FTSE MIB perde al momento il 2,2% a 15.440,94 punti. Lo spread tra il BTP e il Bund è in calo a 140 punti base.

Sui mercati continuano a pesare i timori legati alla Brexit. La sterlina si è indebolita oggi ulteriormente rispetto al dollaro.

Telecom Italia (IT0003497168) perde il 9,8%. Iliad (FR0004035913) ha comunicato che acquisterà gli asset messi in vendita da CK Hutchison Holdings (US12562Y1001) e da VimpelCom (US92719A1060) per ottenere il via libera alla fusione tra le controllate 3 Italia e Wind. Il gruppo francese diventerà in questo modo il quarto operatore nel mobile in Italia. Xavier Niel, il numero uno di Iliad, ha affermato di non possedere più derivati su Telecom Italia (era arrivato fino al 15%).

Il settore del risparmio gestito soffre a causa dei forti deflussi di capitale che stanno registrando i fondi immobiliari britannici. Azimut (IT0003261697) perde il 7,5%.

Fiat Chrysler (NL0010877643) perde il 3,6%. Barclays ha tagliato il suo rating sul titolo del costruttore di auto da “Overweight” ad “Underweight”.

Il nuovo calo del prezzo del petrolio penalizza i petroliferi. Eni (IT0003132476) perde il 2,4% e Saipem (IT0000068525) il 4,9%. Apri un conto demo GRATUITO e illimitato su IQOption

Dopo il crollo delle scorse sedute Banca MPS (IT0001334587) guadagna il 10%. La Consob ha disposto il divieto temporaneo delle vendite allo scoperto sul titolo della banca senese.

Hodly
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
iqOption