Borsainside.com

Istat, deficit/PIL allo 0,2% nel secondo trimestre, saldo primario positivo

Istat, deficit/PIL allo 0,2% nel secondo trimestre, saldo primario positivo
Il deficit dell'Italia è sceso nel secondo trimestre. © Shutterstock

Nella media dei primi due trimestri del 2016 si è registrato un rapporto deficit/Pil pari al 2,3%.

Il rapporto deficit/Pil dell'Italia è stato nel secondo trimestre del 2016 pari allo 0,2%, in calo dello 0,7% rispetto a quello del corrispondente periodo del 2015. Lo ha comunicato oggi l'Istat.

✅ AVATRADE: Trading in sicurezza e senza commissioni su +500 strumenti finanziari con con un broker regolamentato MiFID II. MT4/5, WebTrading e Mobile APP. — Prova con un conto Demo gratuito +100.000€ virtuali  >>

AVATRADE: Trading in sicurezza e senza commissioni su +500 strumenti finanziari con con un broker regolamentato MiFID II. MT4/5, WebTrading e Mobile APP. — Prova con un conto Demo gratuito +100.000€ virtuali  >>

Nella media dei primi due trimestri del 2016 si è registrato un rapporto deficit/Pil pari al 2,3%, con un miglioramento di 0,7 punti percentuali rispetto al corrispondente periodo dell'anno precedente.

Nel secondo trimestre il saldo primario (indebitamento al netto degli interessi passivi) è risultato positivo, con un'incidenza sul Pil del 4,4%, (4,1% nel secondo trimestre del 2015).

Il saldo corrente (risparmio) è stato anch'esso positivo, con un'incidenza sul Pil del 3,1% (3,0% nel secondo trimestre del 2015).

Nel secondo trimestre le uscite totali sono calate, in termini tendenziali, dello 0,8%; la loro incidenza rispetto al Pil è del 47,3%, in flessione rispetto al 48,5% nel corrispondente trimestre dell'anno precedente. Le uscite correnti sono aumentate dello 0,2%, mentre quelle in conto capitale sono diminuite dell’11,4%.

Nei primi due trimestri del 2016 le uscite totali sono risultate pari al 47,4% del Pil (48,5% nel corrispondente periodo del 2015).

Le entrate totali sono aumentate, in termini tendenziali, dello 0,8% nel secondo trimestre del 2016; la loro incidenza sul Pil è stata del 47,2%, (47,9% nel corrispondente trimestre del 2015).

Nei primi due trimestri del 2016, l’incidenza delle entrate totali sul Pil è stata del 45,0%, inferiore di 0,6 punti percentuali rispetto al corrispondente periodo del 2015.

La pressione fiscale è stata pari nel secondo trimestre al 42,3%, in diminuzione di 0,4 punti percentuali rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente.

Il reddito disponibile delle famiglie consumatrici è aumentato dell'1,3% rispetto al trimestre precedente, mentre i consumi sono cresciuti dello 0,2%. Di conseguenza, la propensione al risparmio delle famiglie consumatrici è aumentata di 0,9 punti percentuali rispetto al trimestre precedente, salendo al 9,6%.

A fronte di un aumento dello 0,1% del deflatore implicito dei consumi delle famiglie, il potere d'acquisto è aumentato dell'1,1%.

©RIPRODUZIONE RISERVATA
Broker Caratteristiche Vantaggi Apri Conto Demo
eToro
  • Licenza: CySEC – FCA – ASIC
  • Social Trading
  • Deposito min: 200 $
Piattaforma N.1 al mondo per il Social Trading Prova Gratis eToro opinioni
AvaTrade
  • Broker con più regolamentazioni
  • Copy trading
  • Segnali di Trading
Trading CFD e con le opzioni vanilla Prova Gratis AvaTrade opinioni
ROInvesting
  • Licenza: CySEC
  • Sponsor A.C. Milan
  • Investi con Paypal
Formazione Trader Prova Gratis ROInvesting opinioni
101Investing
  • Licenza: CySEC
  • Gran numero di valute e criptovalute
  • Deposito min: 100 €
Gran numero di valute e criptovalute Prova Gratis 101Investing opinioni

* Trading in CFD. Il tuo capitale è a rischio.

Miglior Broker Consigliato

etoro
Plus500

Reagisci alla volatilità dei mercati

Il sell-off del mercato globale continua con l'evolversi di una potenziale crisi finanziaria e occasioni di acquisto/entrata sui mercati finanziari.

Non perdere la tua prossima opportunità:

Usa i nostri strumenti e caratteristiche avanzate per acquisire il controllo del tuo conto:

PROVA GRATIS