Skin ADV

Istat, deficit/PIL allo 0,2% nel secondo trimestre, saldo primario positivo

Istat, deficit/PIL allo 0,2% nel secondo trimestre, saldo primario positivo
Il deficit dell'Italia è sceso nel secondo trimestre. © Shutterstock

Nella media dei primi due trimestri del 2016 si è registrato un rapporto deficit/Pil pari al 2,3%.

Il rapporto deficit/Pil dell'Italia è stato nel secondo trimestre del 2016 pari allo 0,2%, in calo dello 0,7% rispetto a quello del corrispondente periodo del 2015. Lo ha comunicato oggi l'Istat.

  🔝 CONTO E CARTA GRATUITI – Conto corrente ZERO SPESE con N26 — Carta Conto con IBAN (anche prelievi e bonifici gratuiti)  + Bonus fino a 150€ invitando i tuoi amici. ✅ Scopri di più sul sito ufficiale >>

  🔝 CONTO E CARTA GRATUITI – Conto corrente ZERO SPESE con N26Carta Conto con IBAN (anche prelievi e bonifici gratuiti)  + Bonus fino a 150€ invitando i tuoi amici. ✅ Scopri di più sul sito ufficiale >>

Nella media dei primi due trimestri del 2016 si è registrato un rapporto deficit/Pil pari al 2,3%, con un miglioramento di 0,7 punti percentuali rispetto al corrispondente periodo dell'anno precedente.

Nel secondo trimestre il saldo primario (indebitamento al netto degli interessi passivi) è risultato positivo, con un'incidenza sul Pil del 4,4%, (4,1% nel secondo trimestre del 2015).

Il saldo corrente (risparmio) è stato anch'esso positivo, con un'incidenza sul Pil del 3,1% (3,0% nel secondo trimestre del 2015).

Nel secondo trimestre le uscite totali sono calate, in termini tendenziali, dello 0,8%; la loro incidenza rispetto al Pil è del 47,3%, in flessione rispetto al 48,5% nel corrispondente trimestre dell'anno precedente. Le uscite correnti sono aumentate dello 0,2%, mentre quelle in conto capitale sono diminuite dell’11,4%.

Nei primi due trimestri del 2016 le uscite totali sono risultate pari al 47,4% del Pil (48,5% nel corrispondente periodo del 2015).

Le entrate totali sono aumentate, in termini tendenziali, dello 0,8% nel secondo trimestre del 2016; la loro incidenza sul Pil è stata del 47,2%, (47,9% nel corrispondente trimestre del 2015).

Nei primi due trimestri del 2016, l’incidenza delle entrate totali sul Pil è stata del 45,0%, inferiore di 0,6 punti percentuali rispetto al corrispondente periodo del 2015.

La pressione fiscale è stata pari nel secondo trimestre al 42,3%, in diminuzione di 0,4 punti percentuali rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente.

Il reddito disponibile delle famiglie consumatrici è aumentato dell'1,3% rispetto al trimestre precedente, mentre i consumi sono cresciuti dello 0,2%. Di conseguenza, la propensione al risparmio delle famiglie consumatrici è aumentata di 0,9 punti percentuali rispetto al trimestre precedente, salendo al 9,6%.

A fronte di un aumento dello 0,1% del deflatore implicito dei consumi delle famiglie, il potere d'acquisto è aumentato dell'1,1%.

IQOption
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA
Broker Caratteristiche Vantaggi Apri Conto Demo
eToro
  • Licenza: CySEC – FCA – ASIC
  • Social Trading
  • Deposito min: 200 $
Piattaforma N.1 al mondo per il Social Trading Prova Gratis eToro opinioni
Investous
  • Segnali di trading
  • Conto demo da 100.000€ virtuali
Segnali di trading e conto demo da 100.000€ virtuali Prova Gratis Investous opinioni
ETFinance
  • Licenza CySEC
  • Piattaforma MT4
Centro di formazione completo di corsi ed ebook sul trading online. Prova Gratis ETFinance opinioni
IG
  • Licenze: CONSOB, BaFin
  • Conto CFD, Barrier&Options, Turbo24
  • No deposito minimo
Con IG puoi fare trading sui primi certificati turbo al mondo H24 Prova Gratis IG opinioni

* Trading in CFD. Il tuo capitale è a rischio.

Miglior Broker Consigliato

etoro
Investous

Scopri la semplicità della piattaforma
WEBTRADER di Investous!

Inizia a fare trading con un conto demo gratuito da 100.000$

Ora puoi fare trading sui CFD e nel forex con spread competitivi una leva fino a 1:400*

DEMO GRATUITO