Piazza Affari chiude piatta, a picco le utilities

Piazza Affari chiude piatta, a picco le utilities
Piazza Affari ha chiuso piatta. ©baldovina - Shutterstock

Il FTSE MIB ha guadagnato meno dello 0,1% a 16.804,88 punti.

CONDIVIDI

La Borsa di Milano ha chiuso oggi piatta. Il FTSE MIB ha guadagnato meno dello 0,1% a 16.804,88 punti.

Piazza Affari ha azzerato i guadagni nel finale. A pesare è stato il sell-off sui titoli di Stato. Il rendimento del BTP a dieci anni è salito fino all’1,91%, massimo da oltre un anno. Lo spread con l'analoga scadenza del Bund si è allargato a 162 punti base. Donald Trump vuole lanciare un importante programma di stimoli fiscali. Le aspettative di inflazione a livello globale sono perciò fortemente aumentate. I titoli di Stato italiani sono poi penalizzati dal rischio politico connesso al referendum costituzionale del 4 dicembre.

Il settore delle utilities, che dipende in particolar modo dall’andamento dei tassi, è andato a picco. A2A (IT0001233417) ha perso il 5,1%, Enel (IT0003128367) il 3,4%, Italgas (IT0005211237) il 7%, Snam (IT0003153415) il 5% e Terna (IT0003242622) il 4,4%.

UniCredit (IT0000064854) ha guadagnato il 2,9%. L’utile della banca è calata nel terzo trimestre più di quanto previsto dagli analisti, tuttavia i ricavi ed il CET1 hanno superato le attese.

Azimut (IT0003261697) ha guadagnato il 5,5%. Il gruppo impegnato nel risparmio gestito ha quasi raddoppiato l’utile netto nel terzo trimestre.

Yoox Net-a-Porter (IT0003540470) ha guadagnato lo 0,8%. Il gruppo specializzato nel commercio elettronico di abbigliamento ha registrato una solida performance nei primi nove mesi del 2016 ed ha espresso ottimismo sul futuro. Apri un conto demo GRATUITO e illimitato su IQOption

Fiat Chrysler (NL0010877643) ha guadagnato il 7,8%. Gli investitori scommettono che le politiche economiche di Donald Trump avranno un impatto positivo sul settore dell’auto.

Hodly
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
iqOption