Borsa Milano debole a metà seduta, vendite sulle banche

Borsa Milano debole a metà seduta, vendite sulle banche
La Borsa di Milano scende a metà seduta. © iStockPhoto

Ancora male Ferragamo. Fiat Chrysler resta in testa al FTSE MIB.

CONDIVIDI

La Borsa di Milano è debole a metà seduta. Il FTSE MIB perde al momento lo 0,4% a 16.612,22 punti.

A pesare su Piazza Affari sono le perdite del settore bancari. Banca Popolare di Milano (IT0000064482) ha perso il 3,2%, Banco Popolare (IT0004231566) il 3,2%, UniCredit (IT0000064854) il 2% e UBI Banca (IT0003487029) il 2,1%.

Dopo il tonfo di ieri Salvatore Ferragamo (IT0004712375) perde un ulteriore 3%. La casa di moda fiorentina ha annunciato deludenti risultati per i primi nove mesi del 2016. Goldman Sachs ha tagliato il suo target price per il titolo.

Fiat Chrysler (NL0010877643) guadagna il 2,3% ed è in testa al FTSE MIB. L’intero settore europeo dell’auto è oggi positivo.

Enel (IT0003128367) guadagna lo 0,2%. Barclays ha avviato la copertura sul colosso elettrico con “Overweight”. Apri un conto demo GRATUITO e illimitato su IQOption

Terna (IT0003242622) guadagna lo 0,3%. Citigroup ha alzato il suo rating sull'operatore di reti per la trasmissione dell'energia elettrica a “Buy”.

Hodly
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
iqOption