Istat, cala ancora la fiducia delle imprese

Istat, cala ancora la fiducia delle imprese
© Shutterstock

Peggiora la fiducia nei settori dei servizi e delle costruzioni. L'indice del clima di fiducia delle imprese manifatturiere sale a 103,5 punti.

CONDIVIDI

La fiducia delle imprese italiane è scesa ulteriormente. L'indice dell'Istat è calato a dicembre a 100,3 punti, dai 101,4 punti di novembre. L'ufficio di statistica indica che questo mese le dinamiche settoriali risultano diversificate.

È peggiorata la fiducia nei servizi (l'indice passa da 105,0 a 102,5) e nelle costruzioni (da 124,2 a 120,4).

L'indice del clima di fiducia delle imprese manifatturiere è salito invece da 102,2 a 103,5 punti. Gli analisti avevano previsto un aumento a 101,8 punti. È migliorata anche la fiducia nel commercio al dettaglio, da 106,5 a 107,4 punti.

Per quanto riguarda le componenti dei climi di fiducia, nel comparto manifatturiero sono saliti sia i giudizi sugli ordini (il saldo è passato da -14 a -12) sia le attese sulla produzione (da 10 a 12); il saldo dei giudizi sulle scorte è rimasto stabile. Nel settore delle costruzioni, sono peggiorati sia i giudizi sugli ordini (da -25 a -28) sia le aspettative sull'occupazione (da -11 a -13 il saldo). Apri un conto demo GRATUITO e illimitato su IQOption

Nei servizi, sono calati i giudizi e le attese sul livello degli ordini (il saldo passa da 6 a 0 e da 5 a 0, rispettivamente) mentre le attese sull'andamento dell'economia sono saliti (da 3 a 7 il saldo). Nel commercio al dettaglio sono migliorati sia i giudizi sulle vendite correnti (il saldo passa da 7 a 13) mentre le attese sulle vendite future hanno registrato un peggioramento (da 29 a 25 il saldo); il saldo dei giudizi sulle scorte di magazzino è diminuito da 9 a 8.

Hodly
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
iqOption