Piazza Affari apre debole, le banche in fondo al FTSE MIB

Piazza Affari apre debole, le banche in fondo al FTSE MIB
© iStockPhoto

Scende la tendenza al rischio dopo l'insediamento di Trump. Lo spread sale a 170 punti. Generali brilla controtendenza.

CONDIVIDI

La Borsa di Milano ha aperto debole la prima seduta della settimana. Il FTSE MIB perde attualmente lo 0,8% a 19.327,94 punti. A Piazza Affari prevale la prudenza. Lo spread sale a 170 punti base, dai 167 punti di venerdì. Il tasso del BTP a dieci anni passa a 2,02%, da 2,03%.

La tendenza al rischio è calata sui mercati finanziari. A pesare sono i timori legati alle politiche protezionistiche annunciate dal nuovo presidente degli Stati Uniti, Donald Trump. Il dollaro è sceso questa mattina rispetto all’euro ai minimi dallo scorso 8 dicembre.

I bancari sono in fondo al FTSE MIB. Banco Bpm (IT0005218380) perde il 2,5%, UBI Banca (IT0003487029) il 3,3% e Banca Mediolanum (IT0004776628) il 2,9%.

Generali (IT0000062072) guadagna controtendenza il 4,9%. Secondo indiscrezioni di stampa il gruppo assicurativo sarebbe nel mirino del rivale tedesco Allianz (DE0008404005) e di Intesa Sanpaolo (IT0000072618).

Telecom Italia (IT0003497168) perde lo 0,3% nonostante Raymond James abbia promosso il titolo a “Strong Buy”.

Mediaset (IT0001063210) perde l’1,1%. Secondo quanto riporta l’agenzia stampa “Reuters” Vivendi (FR0000127771) sarebbe disposta a riprendere le trattative con il Biscione, ma solo se il gruppo italiano rinunciasse alle azioni legali contro i francesi.

logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Team XTB. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro