Skin ADV

Piazza Affari chiude in flessione, vendite su banche e petroliferi

Piazza Affari chiude in flessione, vendite su banche e petroliferi
© Shutterstock

Pesa il negativo andamento di Wall Street. Gli investitori temono l'impatto delle politiche di Trump. Volano Generali e Credito Valtellinese.

La Borsa di Milano ha chiuso oggi in flessione. Il FTSE MIB ha perso lo 0,8% a 19.328,41 punti. Lo spread si è allargato a 171 punti, dai 167 punti di venerdì. Il tasso del BTP a dieci anni è salito fino al 2,06% ovvero ai massimi da sei settimane.

⭐ Ricevi 100.000 € di denaro virtuale con un account demo gratuito per praticare la tua strategia di trading ☎ Supporto vincente, trading in sicurezza e app AvatradeGo per il tuo smartphone. – Prova Demo >>

⭐ Ricevi 100.000 € di denaro virtuale con un account demo gratuito per praticare la tua strategia di trading ☎ Supporto vincente, trading in sicurezza e app AvatradeGo per il tuo smartphone. – Prova Demo >>

Piazza Affari si è indebolita significativamente nel finale a causa del negativo andamento di Wall Street. Le politiche protezionistiche annunciate da Donald Trump preoccupano gli investitori. Il dollaro è sceso oggi sull’euro ai minimi dallo scorso 8 dicembre.

Le vendite hanno colpito soprattutto i bancari. Banco Bpm (IT0005218380) ha perso il 2,8%, Banca Mediolanum (IT0004776628) il 2,6% e UniCredit (IT0000064854) il 2,8%.

Il calo del prezzo del petrolio ha penalizzato i petroliferi. Eni (IT0003132476) ha perso l’1,5% e Saipem (IT0000068525) l’1,2%.

Generali (IT0000062072) ha guadagnato il 3,9%. Secondo indiscrezioni di stampa il gruppo assicurativo sarebbe nel mirino del rivale tedesco Allianz (DE0008404005) e di Intesa Sanpaolo (IT0000072618).

Telecom Italia (IT0003497168) ha perso lo 0,7% nonostante Raymond James abbia promosso il titolo a “Strong Buy”.

Mediaset (IT0001063210) ha perso l’1%. Secondo quanto riporta l’agenzia stampa “Reuters” Vivendi (FR0000127771) sarebbe disposta a riprendere le trattative con il Biscione, ma solo se il gruppo italiano rinunciasse alle azioni legali contro i francesi.

Enel (IT0003128367) ha perso l’1,4%. Il colosso elettrico ha staccato oggi l’acconto sul dividendo 2017 pari a €0,09 euro.

Fuori dal paniere principale Credito Valtellinese (IT0000064516) ha guadagnato il 5,3%. A spingere il titolo dell’istituto di credito sono state ancora le ipotesi di aggregazioni altri gruppi del settore.

IQOption
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA
Broker Caratteristiche Vantaggi Apri Conto Demo
eToro
  • Licenza: CySEC – FCA – ASIC
  • Social Trading
  • Deposito min: 200 $
Piattaforma N.1 al mondo per il Social Trading Prova Gratis eToro opinioni
IG
  • Licenze: CONSOB, BaFin
  • Conto CFD, Barrier&Options, Turbo24
  • No deposito minimo
Con IG puoi fare trading sui primi certificati turbo al mondo H24 Prova Gratis IG opinioni
ETFinance
  • Licenza CySEC
  • Piattaforma MT4
Centro di formazione completo di corsi ed ebook sul trading online. Prova Gratis ETFinance opinioni
AvaTrade
  • Broker con più regolamentazioni
  • Copy trading
  • Segnali di Trading
Trading CFD e con le opzioni vanilla Prova Gratis AvaTrade opinioni

* Trading in CFD. Il tuo capitale è a rischio.

Miglior Broker Consigliato

etoro
Avatrade

Apri un conto demo gratuito con AvaTrade ✅ Ricevi 100.000 € di denaro virtuale per praticare la tua strategia di trading ⭐☎ Supporto vincente.

Approfitta dei nostri Expert Advisor e delle piattaforme di copy trading, oltre al trading sulle criptovalute 24/7. Con licenze di regolamentazione in 6 giurisdizioni, garantiamo un’esperienza di trading senza difficoltà.

AvaTrade è orgoglioso di essere partner globale del Manchester City, campioni della premier league 2018/19

DEMO GRATUITO