FCA, UBS alza il target price ma vede rischi per i prezzi di vendita

FCA, UBS alza il target price ma vede rischi per i prezzi di vendita
©Igor Golovniov - Shutterstock

UBS si attende un aumento della competitività a livello dei prezzi negli Stati Uniti. Il rating sul titolo è stato confermato a "Neutral".

CONDIVIDI

UBS ha alzato il suo target price per Fiat Chrysler (NL0010877643) da 6,70 a 11 euro. La banca d’affari svizzera indica in una nota che i risultati e la guidance del costruttore di auto hanno superato sensibilmente sia le sue attese che quelle del mercato. Il rating sul titolo è stato tuttavia confermato a “Neutral” a causa dell’incertezza legata alle accuse mosse dalla statunitense EPA (Environmental Protection Agency).

UBS ammette di aver sottovalutato l’impatto positivo derivante dal lancio di alcuni nuovi modelli, ma indica di attendersi un aumento della pressione sui prezzi negli Stati Uniti nei segmenti in cui FCA vuole guadagnare quote di mercato.

Secondo UBS, se gli ambiziosi target per il 2018 saranno rispettati, allora il fair value di FCA, calcolato sull'analisi della somma delle parti, potrebbe salire a ben 21 euro. Gli analisti osservano che un tale prezzo includerebbe un miglioramento dei prezzi di vendita e una ripresa più veloce del mercato latinoamericano. In uno scenario negativo, invece, il fair value di FCA potrebbe crollare a 5 euro. Questo scenario, spiega UBS, potrebbe realizzarsi in caso di una pressione sui prezzi più elevata, di un calo della domanda negli Stati Uniti e di un incremento dell'indebitamento del gruppo italo-americano.

Il titolo di FCA scende attualmente a Piazza Affari del 2,4% a €10,13.

logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Team XTB. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro