Skin ADV

Chiusura Borsa Milano: Lunedì nero, il FTSE MIB affonda sotto 19.000 punti

Chiusura Borsa Milano: Lunedì nero, il FTSE MIB affonda sotto 19.000 punti
© Shutterstock

Sale l'avversione al rischio dopo le misure di Trump contro l'immigrazione. Lo spread balza a 190 punti. Forti vendite su bancari e petroliferi.

La Borsa di Milano ha chiuso oggi in deciso ribasso. Il FTSE MIB ha perso il 3% a 18.759,40 punti.

  🔝 CONTO E CARTA GRATUITI – Conto corrente ZERO SPESE con N26 — Carta Conto con IBAN (anche prelievi e bonifici gratuiti)  + Bonus fino a 150€ invitando i tuoi amici. ✅ Scopri di più sul sito ufficiale >>

  🔝 CONTO E CARTA GRATUITI – Conto corrente ZERO SPESE con N26Carta Conto con IBAN (anche prelievi e bonifici gratuiti)  + Bonus fino a 150€ invitando i tuoi amici. ✅ Scopri di più sul sito ufficiale >>

L’avversione al rischio è aumentata sui mercati dopo che Donald Trump ha deciso di vietare l'ingresso negli Stati Uniti ai cittadini di sette Paesi a maggioranza musulmana e di imporre severi limiti all'accesso dei rifugiati. La misura ha suscitato condanne e indignazione nel mondo.

Su Piazza Affari ha continuato inoltre a pesare la prospettiva di elezioni anticipate in Italia. Lo spread è balzato oggi fino a circa 190 punti base. Il tasso del BTP a dieci anni è salito fino al 2,35%, aggiornando i massimi dall’estate del 2015.

Tutti i titoli del FTSE MIB hanno chiuso in rosso. Le vendite hanno colpito soprattutto i bancari. Danièle Nouy, presidente del Consiglio di vigilanza del meccanismo di vigilanza unico presso la BCE, ha dichiarato che per le banche italiane resta molto da fare e che negli ultimi tre anni sono stati fatti "scarsi progressi" sul fronte dei crediti deteriorati.

UBI Banca (IT0003487029) ha perso il 6,8%. Banca Akros ha tagliato il suo rating sulla banca bergamasca da “Buy” ad “Accumulate”.

UniCredit (IT0000064854) ha perso il 5,5%. Dal documento di registrazione predisposto in vista dell’aumento di capitale è emerso che l’istituto si attende dalle operazioni sui crediti deteriorati "impatti negativi non ricorrenti sul risultato economico netto del quarto trimestre 2016 del gruppo, pari a complessivi 12,2 miliardi di euro".

Il calo del prezzo del petrolio ha penalizzato i petroliferi. Eni (IT0003132476) ha perso il 2,6%, Saipem (IT0000068525) il 6,7% e Tenaris (LU0156801721) il 4,9%.

Italgas (IT0005211237) e Snam (IT0003153415) hanno perso rispettivamente il 3,4% e il 2,8%. RBC Capital ha declassato i due titoli da “Outperform” a “Sector Perform”.

IQOption
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA
Broker Caratteristiche Vantaggi Apri Conto Demo
eToro
  • Licenza: CySEC – FCA – ASIC
  • Social Trading
  • Deposito min: 200 $
Piattaforma N.1 al mondo per il Social Trading Prova Gratis eToro opinioni
Investous
  • Segnali di trading
  • Conto demo da 100.000€ virtuali
Segnali di trading e conto demo da 100.000€ virtuali Prova Gratis Investous opinioni
ETFinance
  • Licenza CySEC
  • Piattaforma MT4
Centro di formazione completo di corsi ed ebook sul trading online. Prova Gratis ETFinance opinioni
IG
  • Licenze: CONSOB, BaFin
  • Conto CFD, Barrier&Options, Turbo24
  • No deposito minimo
Con IG puoi fare trading sui primi certificati turbo al mondo H24 Prova Gratis IG opinioni

* Trading in CFD. Il tuo capitale è a rischio.

Miglior Broker Consigliato

etoro