Il settore terziario italiano cresce a gennaio meno delle attese

Il settore terziario italiano cresce a gennaio meno delle attese
© Shutterstock

Migliora ancora l'occupazione nel settore terziario italiano. Si rafforza la domanda, ma le imprese riducono ancora i loro prezzi.

CONDIVIDI

L’indice PMI di IHS/Markit relativo al settore terziario italiano è salito a gennaio, rispetto a dicembre, da 52,3 a 52,4 punti. Gli economisti avevano previsto un aumento a 52,6 punti.

Ricordiamo che un valore superiore a 50 punti segnala una crescita mentre un valore inferiore indica una contrazione.

IHS Markit indica in un nota che il settore terziario in Italia ha registrato un inizio 2017 positivo con un rialzo sia per l’attività che per l’occupazione. “Tuttavia - avvertono gli esperti - nonostante il rafforzamento della domanda e la pressione dei costi in crescita, le aziende hanno continuato ad abbassare i prezzi dei servizi”. Apri un conto demo GRATUITO e illimitato su IQOption

Con uno sguardo sulle prospettive dell’attività di qui ad un anno, osserva IHS Markit, gli ultimi dati hanno mostrato aziende con il livello minimo di fiducia in quattro mesi. “Detto ciò, i partecipanti all’indagine hanno generalmente indicato aspettative ottimistiche, citando speranze in un mercato economico più attivo e maggiori vendite a clienti esteri”.

Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
iqOption