Saipem chiude il 2016 in rosso di 2,1 miliardi, confermata la guidance

Saipem (IT0000068525) ha annunciato oggi di aver chiuso il 2016 con un risultato netto reported negativo di quasi €2,1 miliardi. A pesare sul gruppo di ingegneristica petrolifera sono state svalutazioni e oneri da riorganizzazione per complessivi €2,3 miliardi.

I ricavi hanno ammontato a €10 miliardi, in flessione (-13,3%) rispetto al 2015, a causa della contrazione di attività nei settori E&C Offshore e Drilling.

L’Ebitda adjusted è salito a €1,27 miliardi, da €608 milioni nel 2015. L’Ebit adjusted dell’esercizio si è attestato a €582 milioni, (-€154 milioni nel 2015) grazie alle buone performance operative dell’Engineering & Construction Offshore nonché alla tenuta del Drilling Offshore, che ha beneficiato ancora dei contratti di lunga durata acquisiti a rate di mercato più favorevoli di quelle attuali. L’E&C Onshore ha conseguito un EBIT adjusted sostanzialmente a break–even, mentre il Drilling Onshore è stato penalizzato dalla ridotta attività in Sud America.

Il risultato netto adjusted dell’esercizio ha ammontato a €226 milioni, a fronte di una perdita di €508 milioni nel 2015.

L’indebitamento finanziario netto al 31 dicembre 2016 ammontava a €1,45 miliardi; la riduzione rispetto al 31 dicembre 2015 (€5,39 miliardi) è stata dovuta, oltre che al perfezionamento dell’operazione di aumento di capitale nel corso del primo trimestre del 2016, principalmente al cash flow operativo generato nell’esercizio.

Nel corso dell’esercizio 2016, Saipem ha acquisito nuovi ordini per un totale di €8,35 miliardi (€6,52 miliardi nel 2015). Il portafoglio ordini al 31 dicembre 2016 ammontava a €14,22 miliardi, di cui €7,44 miliardi da realizzarsi nel 2017.

Saipem ha confermato la sua guidance per il 2017 che prevede ricavi attorno ai €10 miliardi, Ebitda adjusted di circa €1 miliardo, utile netto di almeno €200 milioni e debito netto di circa €1,4 miliardi.

Rimani aggiornato con guide e iniziative esclusive per gli iscritti!

Telegram

Migliori Broker Trading

1
eToro
Deposito minimo
50$
Il nostro punteggio
10
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Social Trading
2
AvaTRade
Deposito minimo
100€
Il nostro punteggio
9
Servizio clienti Multi-Lingua
App Premiata AvaTradeGo
Trading Criptovalute 24/7 e oltre 1250 Asset
3
FP Markets
Deposito minimo
100 AUD
Il nostro punteggio
9
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
4
Dukascopy
Deposito minimo
100$
Il nostro punteggio
9
Licenza: FKTK
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari

Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.

Le ultime news su Borsa Italiana

Copia dai migliori traders

Avviso di rischio - Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.