Banche: Prestiti +1,2% a gennaio, frenano le sofferenze

Banche: Prestiti +1,2% a gennaio, frenano le sofferenze
© Shutterstock

Sono aumentati sia prestiti alle famiglie che quelli alle società non finanziarie. Rallenta il tasso di crescita dei depositi.

CONDIVIDI

La Banca d'Italia ha comunicato oggi che i prestiti al settore privato sono aumentati a gennaio dell’1,2% (+1,1% a dicembre). I prestiti alle famiglie sono aumentati del 2,2% (+1,9% nel mese precedente) e quelli alle società non finanziarie dello 0,9% (+0,2% a dicembre).

I tassi d'interesse sui finanziamenti erogati alle famiglie per l'acquisto di abitazioni sono stati pari al 2,38% (2,32% nel mese precedente); quelli sulle nuove erogazioni di credito al consumo si sono attestati all’8,26%.

I tassi sui nuovi prestiti alle società non finanziarie sono risultati pari all'1,56% (1,54% in a dicembre); quelli sui nuovi prestiti di importo fino a 1 milione di euro sono stati pari al 2,28% (2,27% nel mese precedente), quelli sui nuovi prestiti di importo superiore a tale soglia sono stati pari all’1,07% (dall’1,12% del mese precedente). I tassi passivi sul complesso dei depositi in essere sono rimasti stabili allo 0,41 per cento.

I depositi del settore privato sono cresciuti del 3,5% (+4,9% a dicembre). La raccolta obbligazionaria è scesa del 18,1% (-10,9% nel mese precedente).

Per quanto riguarda le sofferenze delle banche, il tasso di crescita sui dodici mesi è risultato pari a +4% (+5,6% a novembre). Correggendo il dato per tener conto delle cartolarizzazioni e degli altri crediti ceduti e cancellati dai bilanci bancari, si registra invece un tasso di crescita sui dodici mesi del 12,2%, dopo il +12% di dicembre. Apri un conto demo GRATUITO e illimitato su IQOption

In valore assoluto, le sofferenze lorde sono calate a €197,9 miliardi, dai €200,86 miliardi del mese precedente. Il valore netto delle sofferenze è passato a €77,83 miliardi dagli €86,81 miliardi del mese precedente.

Hodly
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro