Borsa Milano prosegue in moderata flessione, tonfo di STM

Borsa Milano prosegue in moderata flessione, tonfo di STM
© iStockPhoto

Attesa per la BCE. Male i petroliferi e Fiat Chrysler. Acquisti sui bancari. Vola Parmalat.

CONDIVIDI

La Borsa di Milano prosegue in moderata flessione. Il FTSE MIB perde attualmente lo 0,3% a 19.417,69 punti. Sui mercati c’è oggi grande attesa per la riunione del comitato esecutivo della BCE. Mario Draghi potrebbe segnalare che l’inizio del ritiro degli stimoli monetari si sta avvicinando.

STMicroelectronics (NL0000226223) perde il 5,8%. Secondo indiscrezioni di stampa il produttore di chip non sarebbe in grado di consegnare nei tempi previsti i sensori 3D per il nuovo iPhone.

Tra i petroliferi Eni (IT0003132476) scende dell’1,8%, Saipem (IT0000068525) del 2,3% e Tenaris (LU0156801721) del 2,9%. Il prezzo del petrolio è sceso nelle contrattazioni elettroniche sotto 50 dollari al barile.

Fiat Chrysler (NL0010877643) perde il 2,3%. L’intero settore europeo dell’auto è negativo dopo che i conti di BMW (DE0005190003) non hanno convinto gli investitori.

I bancari sono positivi e limitano le perdite dell’intero listino. Intesa Sanpaolo (IT0000072618) guadagna l’1%, Mediobanca (IT0000062957) l’1,8% e UBI Banca (IT0003487029) il 2,1%. Apri un conto demo GRATUITO e illimitato su IQOption

Fuori dal paniere principale Parmalat (IT0003826473) guadagna il 4,8%. Lactalis ha aumentato il prezzo della sua Opa totalitaria sul gruppo alimentare da 2,80 a 3 euro.

Hodly
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro