Italia, calano ordini e fatturato

In Italia si è registrato un atteso calo degli ordini e del fatturato: una flessione in misura non certo irrilevante, e che ha fatto seguito al balzo di fine anno scorso. Come anticipato, si tratta tuttavia di un movimento atteso, considerato che – come peraltro già avvenuto in riferimento alla produzione industriale e all’export – la volatilità a cavallo d’anno è dovuta a elementi ben noti, come la correzione dei giorni lavorativi derivante la particolare distribuzione delle festività.

Più nel dettaglio, gli analisti macroeconomici hanno comunque dovuto fare i conti con una flessione del 3,5% m/m del fatturato, sulla scia del -5,4% m/m sul mercato estero e del -9,2% m/m sui beni durevoli, e ancora del -5,1% m/m sui beni strumentali: l’unico tra i principali raggruppamenti di industrie a non chiudere in calo nel mese di gennaio è l’energia (+3,5% m/m).

Passando invece alla contrazione degli ordini (-2,9% m/m), la ragione è “geograficamente” opposta, considerato che è dovuta al mercato interno (-6,6% m/m), a fronte di una crescita delle commesse dall’estero (+2,6% m/m). Su base annua, sia il fatturato che gli ordini mantengono un forte incremento, pari a oltre l’8%, che tuttavia è amplificato dal maggior numero di giorni lavorativi. Qui l’unico settore che mantiene un tasso di crescita a due cifre sia per il fatturato che per gli ordini è il settore farmaceutico. Tassi di crescita tendenziali molto positivi si registrano anche per i mezzi di trasporto, per il settore chimico e per il settore metallurgico. Calano invece del -15,8% a/a gli ordinativi per l’elettronica.

Complessivamente, i dati sono tradizionalmente volatili nel periodo in esame, e sarà pertanto opportuno rilanciare delle valutazioni più attente dopo aver a disposizione gli indicatori relativi a febbraio e marzo.

Migliori Broker Trading

1
eToro
Deposito minimo
50$
Il nostro punteggio
10
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Social Trading
2
Capex.com
Deposito minimo
100$
Il nostro punteggio
9
Piattaforma di proprietà e MetaTrader 5
Licenza: CySEC
Strumenti Intregrati
3
FP Markets
Deposito minimo
100 AUD
Il nostro punteggio
9
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
4
AvaTRade
Deposito minimo
100€
Il nostro punteggio
9
Servizio clienti Multi-Lingua
App Premiata AvaTradeGo
Trading Criptovalute 24/7 e oltre 1250 Asset

I CFD sono strumenti complessi e presentano un alto rischio di perdere denaro a causa della leva finanziaria. Dovresti considerare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

Le ultime news su Borsa Italiana

Inizia a fare trade con Avatrade X

Avviso di rischio - Il 67-77% di conti di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.