Italia, calano ordini e fatturato

In Italia si è registrato un atteso calo degli ordini e del fatturato: una flessione in misura non certo irrilevante, e che ha fatto seguito al balzo di fine anno scorso. Come anticipato, si tratta tuttavia di un movimento atteso, considerato che – come peraltro già avvenuto in riferimento alla produzione industriale e all’export – la volatilità a cavallo d’anno è dovuta a elementi ben noti, come la correzione dei giorni lavorativi derivante la particolare distribuzione delle festività.

Più nel dettaglio, gli analisti macroeconomici hanno comunque dovuto fare i conti con una flessione del 3,5% m/m del fatturato, sulla scia del -5,4% m/m sul mercato estero e del -9,2% m/m sui beni durevoli, e ancora del -5,1% m/m sui beni strumentali: l’unico tra i principali raggruppamenti di industrie a non chiudere in calo nel mese di gennaio è l’energia (+3,5% m/m).

Passando invece alla contrazione degli ordini (-2,9% m/m), la ragione è “geograficamente” opposta, considerato che è dovuta al mercato interno (-6,6% m/m), a fronte di una crescita delle commesse dall’estero (+2,6% m/m). Su base annua, sia il fatturato che gli ordini mantengono un forte incremento, pari a oltre l’8%, che tuttavia è amplificato dal maggior numero di giorni lavorativi. Qui l’unico settore che mantiene un tasso di crescita a due cifre sia per il fatturato che per gli ordini è il settore farmaceutico. Tassi di crescita tendenziali molto positivi si registrano anche per i mezzi di trasporto, per il settore chimico e per il settore metallurgico. Calano invece del -15,8% a/a gli ordinativi per l’elettronica.

Complessivamente, i dati sono tradizionalmente volatili nel periodo in esame, e sarà pertanto opportuno rilanciare delle valutazioni più attente dopo aver a disposizione gli indicatori relativi a febbraio e marzo.

Rimani aggiornato con guide e iniziative esclusive per gli iscritti!

Telegram

Migliori Broker Trading

Deposito minimo 50$
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Social Trading
* Avviso di rischio
Deposito minimo 100€
Servizio clienti Multi-Lingua
App Premiata AvaTradeGo
Trading Criptovalute 24/7 e oltre 1250 Asset
* Avviso di rischio
Deposito minimo 100 AUD
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
* Avviso di rischio
Deposito minimo 100$
Licenza: FKTK
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari
* Avviso di rischio

Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.

Le ultime news su Borsa Italiana Oggi Quotazioni in Tempo Reale Azioni Indici

Copia dai migliori traders

Trading senza commissioni

Trading senza commissioni

Avviso di rischio - Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.