Polizze vita, 4 milioni di italiani ne sono beneficiari (e non lo sanno)

polizze vita

In Italia sono almeno 4 miliardi le somme non riscosse da polizze vita.

CONDIVIDI

Secondo quanto afferma Ivass, l'autorità di vigilanza sulle assicurazioni, in Italia ci sono almeno 4 milioni di polizze vita dormienti: si tratta di assicurazioni scadute, dimenticate e non liquidiate, che equivalgono a un "tesoretto" di più di 4 miliardi di euro.

Inizia con un conto demo da 100.000€ per fare pratica sul trading. In più anche segnali di Trading Gratis. Clicca qui

Inizia con un conto demo da 100.000€ per fare pratica sul trading. In più anche segnali di Trading Gratis. Clicca qui

Per intenderci, le polizze vita dormienti segnalate dall'Ivass sono dei contratti di assicurazione che non sono ancora stati riscossi nelle somme liquidabili: figli o nipoti di un assicurato defunto che non sanno di essere titolari di simili fortune, e che potrebbero pertanto correre il rischio di finire nel dimenticatoio.

Un fenomeno che il presidente Ivass Salvatore Rossi ha definito quanto meno "rilevante", tant'è che - aggiunge - "da una nostra indagine emerge che circa 4 milioni di polizze vita sono scadute negli ultimi cinque anni ma non sono state liquidate, perché le compagnie non sanno se l'assicurato è o no deceduto prima della scadenza della polizza: molto spesso i beneficiari non si fanno avanti perché non sanno di esserlo, e nella polizza sono indicati in modo generico, ad esempio gli eredi legittimi".

Ma a quanto ammonta il tesoretto riscuotibile? Secondo lo stesso Rossi, "l'importo complessivo è sconosciuto, certamente alcuni miliardi, almeno 4". Probabilmente, riteniamo, la stima è sottovalutata, poiché compiuta ipotizzando una media di 1.000 euro a polizza, quanto - in realtà - è molto possibile che la cifra media sia evidentemente più alta.

Per quanto concerne la tipologia di assicurazioni, l'indagine denota che dei 4 milioni di polizze scadute e non riscosse, il 95% riguarda le TCM (assicurazioni temporanee per il caso di morte). Per tali polizze - afferma la relazione annuale - "quelle potenzialmente dormienti rappresentano una percentuale molto alta rispetto ai contratti emessi (il 58%), mentre per le polizze che prevedono anche prestazioni in caso di vita (tipo misto e rendite) e per le capitalizzazioni l’incidenza è contenuta (2,4%)".

logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Trader Indipendente. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
+