Iren comunica risultati e nuovo piano industriale

iren

Iren annuncia il nuovo piano industriale al 2020: ecco cosa contiene.

CONDIVIDI

Il consiglio di amministrazione di Iren ha approvato la terza trimestrale dell’anno (e dunque i conti dei primi nove mesi dell’esercizio) e il piano industriale al 2022 che vede tra cinque anni un EBITDA pari a 950 milioni di euro (in incremento di 170 milioni di euro rispetto ai dati 2016) con il 70% di tale risultato già centrato nel 2020 e derivante, a regime, da attività regolate o quasi.

Nel dettaglio più specifico, le sinergie sono stimate in 80 milioni di euro (da sommarsi ai 50 milioni di euro che sono già stati ottenuti tra il 2015 e il 2016) e l'utile netto è atteso salire del 50% a circa 260 milioni di euro.

La dividend policy sembra essere destinata a crescere ancora, con un incremento annuale del dividendo per azione che passa dall'attuale 8% al 10%, ipotizzando una cedola superiore a 10 centesimi di euro nel 2022.

Infine, si nota come nel piano industriale Iren ribadisce il proprio ruolo di polo aggregatore all'interno dei territori di riferimento, con investimenti cumulati a 2,5 miliardi di euro (+15%) e il debito al 2022 visto in riduzione di circa 300 milioni di euro a 2,16 miliardi di euro. Apri un conto demo GRATUITO e illimitato su IQOption

Per quanto attiene i primi 9 mesi dell’anno, i dati parlano di un utile netto a 179,5 milioni di euro (+42,3%) e ricavi a 2,6 miliardi di euro (+17,3%).

Hodly
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro