Borsa Italiana oggi: azioni Creval e raggruppamento azionario. Comprare resta rischioso?

La quotazione Creval torna a soffrire su Borsa Italiana oggi. Il prezzo delle azioni di Credito Valtellinese, dopo il sussulto di ieri, segna un ribasso del 3,6% e scende a 1,317 euro. La speranza che l’apprezzamento registrato ieri potesse riportare il titolo Creval sopra quota 1,4 euro ha dovuto fare i conti con un quadro di riferimento decisamente complesso. Che la situazione sia molto incerta, lo si può intuire proprio da quello che è stato l’andamento del titolo Creval nelle ultime sedute. L’apprezzamento registrato ieri è stato sostenuto dalla decisione dell’assemblea degli azionisti di autorizzare l’aumento di capitale da 700 milioni di euro così come chiesto dal consiglio di amministrazione della banca. Su Borsa Italiana oggi, però, l’euforia è subito venuta meno e gli investitori sono passati a chiedersi chi sarà disposto ad aderire ad una operazione che non si annuncia affatto facile. Proprio questi dubbi hanno indotto i traders che ieri avevano puntato sul rialzo e chiudere le posizioni aperte e trarre subito profitto. 

Dal punto di vista grafico, la quotazione Creval è lontana dal baratro toccato circa un mese fa (il 17 novembre scorso il prezzo delle azioni Credito Valtellinese era pari a 0,86 euro), ma non si può dire che i rischi siano stati neutralizzati. Come hanno commentato alcuni gestori, quasi certamente il prezzo delle azioni Credito Valtellinese sarà soggetto a forti oscillazioni gia a partire dall’inizio del nuovo anno. La delega per l’aumento di capitale dovrebbe essere esercitata dal consiglio di amministrazione di Creval entro il primo trimestre 2018. E’ quindi ipotizzabile che proprio in quella fase il titolo possa fare i conti con una forte volatilità. Potrebbero essere soprattutto le notizie sugli eventuali soggetti pronti a sottoscrivere l’operazione di ricapitalizzazione a spingere la quotazione Creval in una direzione anzicchè nell’altra.

In attesa che il titolo torni a pieno regime sulle montagne russe, la banca valtellinese è subito chiamata a una prima trasformazione già subito dopo le feste. Oggi, infatti, Credito Valtellinese ha comunicato che il prossimo 8 gennaio sarà attivo il progetto di raggruppamento azionario che era stato già deliberato dall’assemblea degli azionisti dello scorso 19 dicembre. Il progetto di raggruppamento delle azioni Creval prevede l’assegnazione di una nuova azione ogni 10 esistenti. Gli investitori che hanno in portafoglio azioni Creval sono stati portati a conoscenza dei codici ISIN dell’operazione. L’ISIN delle nuove azioni Creval è IT000531944 mentre l’ISIN delle azioni Credito Valtellinese esistenti è IT0005242026. Questo genere di informazioni, comunque, non interessano a chi preferisce investire in azioni Creval attraverso il trading di CFD. Questo tipologia di investitori è infatti unicamente interessata ad un approccio di tipo speculativo. 

Migliori Broker Trading

1
eToro
Deposito minimo
50$
Il nostro punteggio
10
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Social Trading
2
AvaTRade
Deposito minimo
100€
Il nostro punteggio
9
Servizio clienti Multi-Lingua
App Premiata AvaTradeGo
Trading Criptovalute 24/7 e oltre 1250 Asset
3
FP Markets
Deposito minimo
100 AUD
Il nostro punteggio
9
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
4
Dukascopy
Deposito minimo
100$
Il nostro punteggio
9
Licenza: FKTK
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari

I CFD sono strumenti complessi e presentano un alto rischio di perdere denaro a causa della leva finanziaria. Dovresti considerare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

Le ultime news su Borsa Italiana

Avviso di rischio - Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.