Asta BOT annuali: rendimento e risultati domanda del collocamento di oggi

Asta BOT annuali: rendimento e risultati domanda del collocamento di oggi

Il rendimento del BOT a 12 mesi (annuale) è salito a quasi l'1 per cento nell'asta che il Tesoro ha tenuto oggi

CONDIVIDI

Il Ministero dell'Economia e delle Finanze ha dato poco diffuso i risultati dell'asta di BOT annuali che si è tenuta nella giornata di oggi. Il collocamento dei BOT a 12 mesi era molto atteso in considerazione del momento di forte tensione che vivono i titoli di stato italiani. Lo spread BTP BUND, infatti, continua ad essere su livelli molto alti dopo che il governo italiano ha lasciato intendere, per bocca di Salvini e di Di Maio, che non intende fare passi indietro sul deficit PIL al 2,4 per cento. A seguito dell'esito dell'asta del Tesoro gli investitori hanno inziato a porsi le domande più tipiche di queste situazioni: quale è stato il risultato dell'asta di BOT a 12 mesi? Quale è stato il rendimento del collocamento di BOT annuali? Continuando nella lettura del post è possibile conoscere tutti risultati dell'asta. 

In collocamento è andato oggi 10 ottobre il BOT con scadenza il 14 ottobre 2019 (Codice ISIN: IT0005347643). Tutti e 6 i miliardi di euro di BOT che sono stati offerti dal Ministero dell'Economia e delle Finanze sono stati collocati. Poichè la domanda è stata pari a 9,76 miliardi di euro, il rapporto di copertura emerso dall'asta è stato di 1,63, valore in calo rispetto all'1,91 dell'asta che si tenne a metà settempre. Il primo dato che emerge dal collocamento di oggi è che la domanda ha subito un calo rispetto al mese scorso. L'asta è stata comunque un successo ma c'è stato un interesse minore da parte degli investitori e questo è un dato di fatto. 

Il rendimento lordo di aggiudicazione è stato pari allo 0,949 per cento, valore che corrisponde ad  prezzo di aggiudicazione di 99,042. Anche in questo caso c'è quindi un dato lampante: il rendimento del BOT a 12 mesi collocato oggi è salito e questo movimento è avveuto a causa della turbolenza che l'Italia attraversa.

In conclusione, quindi: l'asta di BOT annuali di oggi ha certificato l'esistenza di forti tensioni sull'Italia. L'inquietudine degli inestitori passa quindi da Borsa Italiana ai titoli di stato fino ai buoni del tesoro. Tutto è collegato. Del resto, a causa dell'esito dell'asta di BOT di oggi, il Ftse Mib ha cancellato il tentativo di recupero portandosi sulla parità. Mentre è in corso la scrittura del post, il Ftse Mib è attestato poco sopra i 20000 punti. A differenza di ieri, comunque, le azioni delle banche sembrano provare un rimbalzo vero con Banco BPM, BPER Banca e Poste Italiane che registrano rialzi di oltre il 2 per cento. 

logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Team XTB. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro