Perchè le azioni FCA oggi vanno in rosso a Piazza Affari?

Il rialzo della quotazione Fiat Chrysler su Borsa Italiana è finito. Dopo l’exploit delle ultime sedute, gli investitori sono tornati a vendere azioni FCA sia per trarre profitto dopo i recenti guadagni che a causa di un mutato quadro di riferimento. Nelle ultime sedute il rialzo delle quotazioni Fiat Chrysler era stato sostenuto dalle indiscrezioni su possibile interessa da parte di Citroen Peugeot, prima, e di Nissan Renault, dopo. I rumors su un’attenzione particolare da parte del gruppo franco-giapponese verso FCA hanno avuto oggi una secca smetita da parte dello stesso CEO di Nissan che ha praticamente riportato tutti con i piedi per terra. 

Hiroto Saikawa, questo il nome del CEO di Nissan, ha dichiarato di non essere a conoscenza di alcun dossier relativo ad una operazione di M&A sul Lingotto. Rispondendo ad una domanda riguardante proprio le indiscrezioni di stampa su un interesse di Nissan Renault per FCA, Saikawa ha detto chiaro e tondo di non saperne assolutamente nulla. Il tono delle parole del CEO di Nissan è stato così categorico da spegnere in un attimo tutte le indiscrezioni su dossier di M&A destinazione Torino e Detroit che il Financial Times aveva lanciato nel giorni scorsi. Se in un attimo le voci di stampa sono state messe a tacere è perchè la stessa ipotesi di un interesse di Nissan Renault verso FCA stava oggettivamente poco in piedi. Oggi, infatti, la società giapponese e quella francese sono impegnate nel processo di esecuzione della fusione e, francamente, pensare che il management abbia voglia e sia nelle condizioni di aprire un nuovo fronte su FCA appare come una forzatura. Questo ragionamento potrebbe essere stato fatto proprio da tutti quegli investitori che su Borsa Italiana oggi sono tornati a vendere azioni FCA. Mentre è in corso la scrittura del post, il prezzo delle azioni Fiat Chrysler registra un ribasso dello 0,82 per cento a quota 13,32 euro. Come emerge dal grafico giornaliero, nel corso della seduta, la quotazione FCA ha raggiunto un minimo intraday a 13,32 euro per poi risalire leggermente. 

Interessante notare che nello stesso giorno in cui Nissan Renault ha messo a tacere le indiscrezioni su un possibile interesse per FCA anche da Volkswagen sono arrivati segnali dello stesso tipo. L’amministratore delegato della casa tedesca Herbert Diess ha affermato che Volswagen, pur essendo impegnata nel processo di razionalizzazione del settore, non guarda a FCA neppure per quello che rguarda i soli brand del lusso Alfa Romeo e Maserati. Anche per le indiscrezioni sulla fusione FCA Volkswagen non c’è quindi spazio alcuno. 

Rimani aggiornato con guide e iniziative esclusive per gli iscritti!

Telegram

Migliori Broker Trading

1
eToro
Deposito minimo
50$
Il nostro punteggio
10
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Social Trading
2
AvaTRade
Deposito minimo
100€
Il nostro punteggio
9
Servizio clienti Multi-Lingua
App Premiata AvaTradeGo
Trading Criptovalute 24/7 e oltre 1250 Asset
3
FP Markets
Deposito minimo
100 AUD
Il nostro punteggio
9
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
4
Dukascopy
Deposito minimo
100$
Il nostro punteggio
9
Licenza: FKTK
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari

Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.

Le ultime news su Borsa Italiana

Copia dai migliori traders

Avviso di rischio - Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.