Skin ADV

Due motivi per cui Atlantia crolla su Borsa Italiana oggi

Due motivi per cui Atlantia crolla su Borsa Italiana oggi
© Shutterstock

Nuovo crollo per le azioni Atlantia e questa volta i motivi del ribasso sono ben due

Quella in corso non è una fase positiva per il titolo Atlantia. La holding che ha in mano il controllo di Autostrade per l'Italia figura nell'elenco delle peggiori azioni su Borsa Italiana oggi 21 ottobre. Mentre è in corso la redazione del post, il prezzo delle azioni Atlantia segna un ribasso dell'1,53 per cento a quota 21,93 euro.

Conosci il Social Trading?  Vedi chi sono i migliori investitori trader italiani e del mondo e inizi a copiare il loro portafoglio. Conto Demo gratuito con 100.000€ virtuali per provare senza spendere i tuoi soldi Scopri i migliori trader su eToro con un Conto Demo Gratuito >>

Conosci il Social Trading?  Vedi chi sono i migliori investitori trader italiani e del mondo e inizi a copiare il loro portafoglio. Conto Demo gratuito con 100.000€ virtuali per provare senza spendere i tuoi soldi Scopri i migliori trader su eToro con un Conto Demo Gratuito >>

Intendiamoci: il deprezzamento di Atlantia non è paragonabile a quello che in questi minuti registrano alcuni titoli del principale indice azionario di Borsa Italiana come Amplifon (-3,8 per cento) ma è comunque significativo della difficoltà della holding di cambiare rotta. 

Nel corso dell'ultimo mese, infatti, il prezzo delle azioni Atlantia ha segnato un ribasso dello 0,4 per cento annullando così il tentativo di recupero messo a segno tra fine agosto e settembre. L'impressione è che gli investitori non siano più così sicuri che la questione revoca della concessione austradale ad Autostrade per l'Italia possa concludersi nel migliore dei modi (per Atlantia). 

Per quello che riguarda il crollo di oggi, i motivi alla base del ribasso sono ben due. Da un lato ci sono le indiscrezioni di stampa riportate da Il Sole 24 Ore secondo cui il Movimento 5 Stelle avrebbe proposto l'introduzione nella prossima Legge di bilancio della deducibilità fiscale degli ammortamenti sui beni reversibili delle autostrade all'1 per cento annuo. Secondo le stime fatte dal quotidiano di Confindustria, la modifica rispetto a quello che è l'attuale livello di deducibilità, potrebbe valere per lo Stato fino a 300 milioni di euro. La notizia è invece negativa per Atlantia. 

Il secondo motivo alla base della corsa a vendere azioni Atlantia, riguarda invece la cronaca giudiziaria e in particolare gli sviluppi dell'inchiesta della magistratura sul crollo del Ponte Morandi. La Procura della Repubblica del capoluogo ligure, nell'ambito di un'inchiesta riguardante alcuni dipendenti delle controllate Spea e Aspi (e dalla quale è scaturita la richiesta di misure cautelari) ha messo in evidenza quelle che sarebbero le responsabilità di Autostrade per l'Italia. Secondo la Procura, Aspi avrebbe messo in atto "una strategia complessiva volta alla realizzazione di comportamenti di sistematica falsificazione di atti pubblici finalizzata al mascheramento del reale stato di ammaloramento di diverse opere autostradali".

Nel dispositivo i giudici parlano addirittura di "gravi inadempienze agli obblighi di legge e della convenzione tra Autostrade e lo Stato". Insomma è dalle stesse parole della procura che emergono responsabilità ben precise in capo ad Autostrade per l'Italia. Ovviamente il punto di vista dei giudici non potrà non esercitare il suo peso su quello che sarà il destino della convenzione tra Autostrade e lo Stato italiano. 

Ricordiamo a tal riguardo che il processo di revisione della concessione in mano ad Aspi è ancora in corso e che le novità che sono arrivate sul fronte giudiziario non lasciano ben sperare (Atlantia). Secondo alcune indiscrezioni di stampa, il processo di revisione dovrebbe concludersi nel giro delle prossime settimane. Questo significa che le prossime Ottave saranno ad alta tensione per le azioni Atlantia su Borsa Italiana. Per la gioia dei traders che possono così approfittare della forte volatilità attesa. 

iQOption
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro