Borsa Italiana Oggi 9 giugno 2022: Ftse Mib a picco su decisioni BCE. Solo 3 verdi in chiusura

Borsa Italiana Milano

Giornata da dimenticare per la borsa di Milano. Il Ftse Mib, dopo essere rimasto leggermente sotto la parità per tutta la mattinata in attesa delle decisioni di politica monetaria della BCE, ha allargato il rosso non appena dall’EuroTower è giunta l’ufficializzazione di un primo rialzo dei tassi già nel board di luglio.

L’annuncio ha determinato il passaggio in blocco di quasi tutte le quotate fino a quel momento in verde, sul segno negativo. A causa della reazione negativa alle comunicazioni BCE, il paniere di riferimento di Piazza Affari è scivolato fino ad un minimo intraday di 23641 punti. Successivamente il Ftse Mib ha limato il rosso chiudendo poi a 23776 punti, con un ribasso dell’1,9 per cento.

Interessante evidenziare la presenza di solo tre titoli in verde (Prysmian, BPER Banca e Interpump) in un contesto caratterizzato dal predominio dei rossi (maglia nera a Iveco Group).

La lista delle quotate migliori della seduta è stata la seguente:

  • Prysmian: +1,12 per cento a 29,84 euro
  • BPER Banca: +0,62 per cento a 1,95 euro
  • Interpump: +0,43 per cento a 42,1 euro

Tra i titoli in ribasso, invece, a fare peggio sono state:

  • Iveco: -6,67 per cento a 5,90 euro
  • Tenaris: -4,4 per cento a 15,26 euro
  • FinecoBank: -4,22 per cento a 12,04 euro

Ricordiamo che, grazie ai CFD (strumento derivato) si può fare trading sia al rialzo (long) che al ribasso (short). In entrambi i casi puoi operare partendo dal conto demo offerto da broker come Plus500. Con questa piattaforma si possono avere subito 50mila euro virtuali per fare pratica.

Plus500 Trading CTA

Borsa Italiana Oggi 9 giugno 2022: previsioni

Oggi 9 giugno 2022 è in calendario la consueta riunione di politica monetaria della Banca Centrale Europea. L’evento è molto atteso e di conseguenza è scontato attendersi una certa prudenza sui mercati almeno fino a quando non verranno comunicate le decisioni sui tassi di interesse. I primi significativi movimenti, infatti, si potrebbero vedere dopo la diffusione del comunicato stampa dell’EuroTower. Non solo, ma anche la conferenza stampa della Lagarde, in programma nel primo pomeriggio, potrebbe offrire spunti operativi interessanti agli investitori.

L’andamento dei futures sul Ftse Mib, molto pacato, conferma l’ipotesi prudenziale non solo sull’apertura degli scambi ma anche nelle ore successive. Il contesto di riferimento, dal canto suo, non sembra presentare elementi di particolare interesse. La borsa di Tokyo, infatti, ha chiuso la seduta odierna con l’indice Nikkei in rialzo di un frazionale 0,04 per cento a quota 28246 punti. Molta incertezza anche nella sessione di ieri di Wall Street che si è chiusa con l’indice Dow Jones in ribasso dello 0,81 per cento a quota 32.911 punti, l’S&P 500 in calo dell’1,08 per cento a 4.116 punti e il Nasdaq che ha lasciato sul parterre lo 0,73 per cento scendendo a quota 12.086 punti.

Prima di andare alla ricerca delle quotate del Ftse Mib che oggi potrebbero registrare le variazioni di prezzo più consistenti, ricordiamo ai nostri lettori che anche quando un indice di borsa è in calo (come avvenuto oggi sulla borsa di Tokyo e ieri su quella di Wall Street) è possibile speculare. In questi casi si è soliti parlare di short trading. Poichè investire al ribasso non è semplice, consigliamo ai nostri lettori di fare pratica con un conto demo gratuito prima di iniziare ad investire con soldi veri. L’account dimostrativo eToro da 100 mila euro virtuali è l’ideale.

Scopri qui eToro>>> account gratis e 100.000 euro virtuali per imparare a fare CFD trading

etoro demo gratuito

Borsa Italiana Oggi 9 giugno 2022: titoli su cui investire

Come si sta verificando da molti giorni, sul Ftse Mib oramai non ci sono più grandi trend price sensitive. La stagione delle trimestrali è finita, quella degli stacchi dei dividendi è a buon punto e allora diventa necessario guardare alle singole notizie.

Due titoli che oggi sono da tenere d’occhio sono Eni e Saipem. A prescindere dal boom del prezzo del petrolio (il contratto sul greggio con scadenza luglio 2022 è volato a 122 dollari sulla borsa di New York), ci sono alcune specifiche notizie che potrebbero impattare sui due titoli. Vediamo nel dettaglio.

Eni ha reso noto di aver acquistato, nelle sedute comprese tra il 30 maggio 2022 e il 3 giugno, 3,12 milioni di azioni proprie, al prezzo medio ponderato di 14,1639 euro per azione. Il cane a sei zampe ha precisato che il controvalore complessivo dell’operazione è stato di 44,17 milioni di euro. L’acquisto di azioni proprie è avvenuto nell’ambito del piano di buy back che era stato deliberato dall’assemblea degli azionisti dello scorso 11 maggio 2022.

Vuoi investire in azioni Eni senza pagare commissioni? Il broker eToro ti consente di fare trading online sulle azioni a zero commissioni. In più con eToro puoi iniziare ad operare a partire da un deposito minimo di partenza di soli 50 dollari.

Con eToro puoi fare trading online senza commissioni>>>vai da qui sul sito ufficiale del broker

Per quello che invece riguarda Saipem, a fare da catalizzatore nella sessione di borsa di oggi potrebbe essere la decisione del consiglio di amministrazione di lanciare un nuovo raggruppamento azionario. Il rapporto di raggruppamento è il seguente: una nuova azione ordinaria (codice ISIN IT0005495657) ogni 10 azioni ordinarie esistenti (codice ISIN IT0005495616) e una nuova azione di risparmio (codice ISIN IT0005495673) ogni 10 azioni di risparmio esistenti (codice ISIN IT0005252165). Il nuovo raggruppamento di azioni Saipem si inserisce nel contesto dell’aumento del capitale della quotata che dovrà essere esercitato entro il 31 marzo 2023.

Migliori Broker Trading

1
eToro
Deposito minimo
50$
Il nostro punteggio
10
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Social Trading
2
AvaTRade
Deposito minimo
100€
Il nostro punteggio
9
Servizio clienti Multi-Lingua
App Premiata AvaTradeGo
Trading Criptovalute 24/7 e oltre 1250 Asset
3
FP Markets
Deposito minimo
100 AUD
Il nostro punteggio
9
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
4
Dukascopy
Deposito minimo
100$
Il nostro punteggio
9
Licenza: FKTK
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari

I CFD sono strumenti complessi e presentano un alto rischio di perdere denaro a causa della leva finanziaria. Dovresti considerare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

Le ultime news su Borsa Italiana

Inizia a fare trade con Avatrade X

Avviso di rischio - Il 67-77% di conti di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.