Piazza Affari chiude in calo, scendono i bancari

Il FTSE MIB ha perso l'1% a 14.819,86 punti.

CONDIVIDI

La Borsa di Milano ha chiuso oggi in ribasso. Il FTSE MIB ha perso l'1% a 14.819,86 punti. La prima asta di rifinanziamento a 3 anni della BCE senza limite di ammontare e al tasso dell'1% ha registrato un boom di richieste. In seguito alla notizia Piazza Affari ha dapprima accelerato per poi ripiegare velocemente verso il basso. Secondo alcuni operatori si sarebbe trattato di un classico "sell on the news". Alcuni analisti hanno fatto però notare che un tale richiesta di liquidità da parte delle banche non è affatto un segno positivo. A pesare sulla Borsa di Milano sono stati anche i timori legati alla debolezza dell'economia. L'ISTAT ha comunciato oggi che il PIL dell'Italia è calato nel terzo trimestre dello 0,2%. Si è trattato del primo calo dal quarto trimestre del 2009. Gli economisti avevano atteso un calo dello 0,1%. Dopo il rally di ieri quasi tutti i bancari hanno chiuso in ribasso. UniCredit (IT0000064854) ha perso il 4,4%, Banca Popolare dell'Emilia Romagna (IT0000066123) il 4,2%, Banca Popolare di Milano (IT0000064482) il 3%, Banca MPS (IT0001334587) il 3,9%, Banco Popolare (IT0004231566) l'1,8%, UBI Banca (IT0003487029) il 3,5% e Mediobanca (IT0000062957) il 2,9%. Intesa Sanpaolo (IT0000072618) ha guadagnato controtendenza l'1,2%. Fitch ha tagliato ieri il rating di UniCredit da "A" a "A-" e messo sotto osservazione altre sette banche italiane con implicazioni negative.

Migliori Peggiori
Mediolanum +1,4 % Prysmian -4,6 %
Intesa Sanpaolo +1,2 % UniCredit -4,4 %
ENEL Green Power +1,1 % Banca Pop E. Rom -4,2 %
Atlantia +0,8 % Banca MPS -3,9 %
Diasorin +0,4 % UBI Banca -3,5 %
Hodly
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro